Scanner-sub cop

Lo scanner digitale è stata sicuramente una rivoluzionaria invenzione, che ha permesso di trasformare in file le immagini su carta. Ed è stato anche il via ai dispositivi elettromedicali, che hanno cambiato l'approccio alla diagnosi e la sua rapidità. Ma c'è chi lo ha usato per generare arte: Nathaniel Stern, in particolare, ha pensato di usarne una versione subacquea per dare vita a creazioni astratte.

Giochi scientifici cop

Imparare dal gioco è uno dei cardini della pedagogia, e cosa c'è di meglio che apprendere nozioni della scienza, spesso ostica e percepita come distante dalla realtà? Molti di questi giocattoli sono così sottili nelle loro basi scientifiche che i bambini non possono nemmeno essere consapevoli della quantità di scienza che stanno imparando. Ma l'apprendimento resta, e per la vita.

Giocattoli spaziali cop

"C'è una cosa più grande del mare: è il cielo. E c'è una cosa più grande del cielo: è l'interno dell'anima umana" diceva Victor Hugo. L'esplorazione del firmamento non può dunque lasciare indifferente l'anima umana, e gli occhi di un bambino, per eccellenza l'anima più pura, restano sempre ammaliati di fronte all'Universo e i suoi abitanti.

arte del riso cop

In Giappone il riso non si mangia soltanto, ma diventa una forma d'arte. Nel villaggio del paese asiatico chiamato Inakadate le risaie ne trasformano il paesaggio, creando dei veri e propri mosaici verdi, che attirano ogni anno più di 200 mila turisti. E così agricoltura e arte si uniscono per creare il futuro.

Pagina 8 di 24