La casa 'infinita' che nascera' da una stampante 3D

universe architecture1

Avete presente un quadro di M.C. Escher? Quelli con scale che vanno e vengono creando loop infiniti e prospettive da vertigine? Sappiate che c’è chi sta lavorando ad un edificio con le stesse, incredibili, caratteristiche.

Gli architetti del Universe Architecture di Amsterdam, in particolare Janjaap Ruijssenaars, vorrebbero costruire un edificio che si attorcigli su se stesso, che non abbia ne un inizio né una fine. Qualcosa, insomma, che assomigli al simbolo dell’infinito.

In fase di progettazione, l’immaginifico architetto, utilizzerà la più grande stampante 3D del mondo. Invece di creare un’unica striscia piatta di materia da modellare poi come un nastro di Mobius la gigantesca stampante ridurrà in sezioni di 6/9 metri i circa 12.000 metri quadrati dell’edificio per poi essere assemblate le une alle altre.

universe architecture2

Una miscela di sabbia e collante costituirà l’intelaiatura della struttura e ogni sezione tubolare verrà riempita con fibra di vetro e cemento, mentre la facciata sarà in acciaio e vetro. Il progetto dovrebbe richiedere circa 18 mesi.

universe architecte

Lo stesso Ruijssenaars ha dichiarato che un parco nazionale brasiliano ha già mostrato interesse per l'edificio, (dal costo relativamente basso di 5,3 milioni dollari) ma potrebbe essere anche utilizzato come museo o addirittura come una abitazione, ma solo per pochi, fortunati multimilionari.

Andrea Pallini

Leggi anche:

- D*Haus, la casa origami del futuro che cambia in base al clima

- Stampanti 3D: una porta per la quarta dimensione

Pin It

Cerca