Dal 1° gennaio il Newsweek passa al digitale

newsweek

Il Newsweek volta pagina, letteralmente. Dopo 80 anni di carta stampata, il celebre newsmagazine dal prossimo anno adotterà un formato completamente digitale abbandonando di fatto il cartaceo. Ad annunciarlo oggi è stata Tina Brown, direttore del settimanale.

Dal 1° gennaio 2013, Newsweek sarà disponibile esclusivamente in formato digitale. Anche le edizioni cartacee antecedenti verranno digitalizzate ma sarà un lavoro lungo. Il 31 dicembre andrà dunque in stampa l'ultimo numero. Nel frattempo, spiega la Brown, il Newsweek amplierà la propria presenza suoi tablet e più in generale sui strumenti con accesso al web.

Newsweek Global, questo il nome del nuovo giornale online, sarà supportato da abbonamenti a pagamento e sarà disponibile tramite e-reader e tablet con contenuti disponibili anche su The Daily Beast in un'unica edizione in tutto il mondo.

Quattro anni fa abbiamo lanciato The Daily Beast. Due anni più tardi, abbiamo fuso la nostra attività con la rivista Newsweek, che The Washington Post Company aveva venduto al dottor Sidney Harman. Dopo la fusione, sia The Daily Beast che Newsweek hanno continuato a registrare e pubblicare giornalismo distintivo e hanno dimostrato una crescita esplosiva sul web” spiega Tina Brown in un memo indirizzato ai suoi dipendenti.

Oggi Beast vanta oltre 15 milioni di visitatori unici al mese, con un incremento del 70 per cento nell'ultimo anno - e solo una parte di questo traffico è generato ogni settimana dal forte giornalismo tradizionale di Newsweek. Da qui la scelta di passare al digitale, anche a causa di aspetti economici legati alla pubblicazione a stampa e alla distribuzione.

Attualmente, il 39 per cento degli americani legge le notizie da una fonte online, secondo uno studio del Pew Research Center pubblicato il mese scorso. “A nostro giudizio, abbiamo raggiunto un punto di svolta in cui possiamo raggiungere i nostri lettori in formato completamente digitale in modo più efficiente ed efficace” continua.

Il passaggio però avrà un costo in termini occupazionali. Per questo il direttore ha tentato di rassicurare i collaboratori pur “consapevole dell'impatto inevitabile” sul personale.

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca