Maturità 2012: diventa digitale col plico telematico

maturità digitale

Maturità 2012. Si cambia. I temuti esami di stato di quest'anno saranno anche in modalità telematica. Manca meno di una settimana alla prima prova, comune a tutti: il tema. Ma già da tempo il Ministro dell'Istruzione Francesco Profumo aveva stabilito che il 2012 avrebbe avuto i primi esami telematici. Cosa cambierà?

Innanzitutto, l'invio delle tracce delle prove scritte avverrà per via telematica e non attraverso i fascicoli cartacei. L'iniziativa si chiama Plico telematico e fa capo al progetto di semplificazione e modernizzazione della Scuola promosso da Profumo.

Finora il progetto ha visto la digitalizzazione della rassegna stampa, inviata anche a tutti i presidi, la partecipazione del Miur alla cabina di regia sull'Agenda digitale, il lancio della consultazione pubblica sul valore legale del titolo di studio, l'iscrizione online a scuola per gli studenti e, infine, il primo progetto di open data del Miur con i dati de "La scuola in chiaro".

E per la maturità? Rispetto al passato, in cui il plico con le tracce veniva consegnato manualmente la mattina dell'esame, quest'anno i testi saranno inviati telematicamente e in modalità criptata a ciascun istituto superiore, che provvederà a stampare le copie necessarie.

Per il resto, nulla cambierà. Nessuna speranza per gli studenti, visto che i testi rimarranno comunque segreti e adeguatamente protetti fino all'inizio delle prime due prove scritte, che quest'anno si svolgeranno rispettivamente il 20 e 21 giugno.

Francesca Mancuso

Leggi i nostri suggerimenti per la maturità 2011

Leggi le tracce della prima prova del 2011

Pin It

Cerca