Buco nero risveglio

Mai avvicinarsi ad un buco nero: una stella l’ha fatto ed è stata divorata. Swift J1644+57, che sembrava “in letargo”, si è svegliato all’improvviso e ha inghiottito il corpo celeste, non appena questo è entrato nella sua sfera di azione. Per la prima volta gli astronomi, ricercatori guidati da Erin Kara, dell’Università del Maryland, hanno osservato la scena in tempo reale.

sonda juno

Conto alla rovescia per l’incontro ravvicinato con Giove: il 4 luglio prossimo la sonda Juno della Nasa, dopo aver percorso 500 milioni di chilometri, si avvicinerà al Sistema solare per studiarne le aurore e raccogliere i dati che ricostruiscano la storia del nostro Pianeta.

onde gravitazionali

Un nuovo segnale delle onde gravitazionali è stato catturato negli Stati Uniti dal Ligo (Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory) e analizzato insieme a Virgo. Anche questo deriva dalla fusione di due buchi neri.

Cielo giugno

Cielo di giugno, cielo d’estate. E come per molti passaggi di stagione, la data astronomica che sancisce l'arrivo della bella stagione non è quella tradizionale. Il solstizio infatti quest’anno sarà il 20 giugno alle ore 22:34 UT, alle 00.34 ora italiana. E soprattutto, quest’anno il passaggio di stagione porterà con sé anche la Luna piena, un evento che non accade dal 1967.

Pagina 5 di 424

Cerca

ravenna2017 300x90