deserto_simpson_australia

Al centro del continente australiano, il deserto Simpson è una delle distese sabbiose più aride al mondo: e recentemente è stato oggetto di un nuovo studio. Operazioni di mappatura paiono aver dimostrato che sotto di esso, nelle profondità della terra, scorrerebbero le acque di una antichissima rete di fiumi risalente a 50 milioni di anni fa.

comparazione_giove_corot_9_b

Scoperto un mondo alieno che “somiglia ai pianeti del nostro Sistema solare”. Un gigante gassoso grande quanto Giove che orbita intorno a una stella a circa 1500 anni luce dalla Terra. Si tratta di Corot-9b: il primo esopianeta con una temperatura molto vicina a quella dei pianeti del nostro sistema planetario.

big_bang

Nonostante i progressi e le scoperte sempre più numerose e ravvicinate, alcuni fwenomeni naturali continuano a rimanerci oscuri. Proviamo a vedere alcuni tra i cinque misteri che fanno ancora discutere gli scienziati.

onda_anomala

Riuscite a crederci? Tra il 1985 e il 2005 a causa delle perturbazioni sono affondate più di 200 navi da trasporto merci. Un numero davvero notevole. E sapete qual è l’intemperie marittima ad oggi reputata la più pericolosa? Proprio lei, l’onda anomala.

nuova_galassia_smm_j21350_0102

Uno scatto di crescita...cosmico. La definizione è quantomai calzante visto che l'ogetto in quetsione è una galassia. La SMM J21350-0102, secondo alcune osservazioni sembra stia crescendo a ritmi esponenziali.

hm_cancri_vista_artista

Da qualche parte, lassù nel cielo, c'è una coppia di nane bianche che ruotano l’una attorno all’altra ad una velocità a dir poco incredibile.

saturno

Gli anelli di Saturno hanno da sempre affascinato il mondo scientifico, sin dai tempi di Galileo, non a torto d'altronde. Questi enormi fasci di gas, dal diametro di 280mila chilometri, ci hanno spesso riservato delle sorprese. E l'ultima riguarda la loro composizione. Secondo quanto ha rilevato la sonda Cassini, insieme alla Nasa, all’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e all’Esa, gli anelli di Saturno sono formati da ghiaccio. Ma cerchiamo di capire più in dettaglio.

dormire_ingrassa

Chi dorme non piglia pesci… e intanto ingrassa. Viceversa chi dorme poco e dedica il tempo ad altre attività perde peso o comunque si mantiene in forma. Questo è quello che abbiamo sempre pensato, ma che è stato smentito da una ricerca svolta da Kristen Hairston e i suoi colleghi presso la Wake Forest University in Winston-Salem (North Carolina, USA). Il lavoro, pubblicato su Sleep, ha dimostrato che dormire poco ha lo stesso effetto, se non maggiore, che dormire tanto: aumento della massa corporea.

Pagina 417 di 425

Cerca