Urano curiosità4

A Urano non piace proprio la posizione verticale: il pianeta, che è inclinato di 98 gradi rispetto al suo piano orbitale intorno al Sole, caratteristica unica nel Sistema Solare, è il settimo in ordine di distanza dal Sole, il terzo per diametro e il quarto per massa. Porta il nome del dio greco del cielo Urano, padre di Crono (Saturno), e nonno di Zeus (Giove).

Nettuno curiosità1

Nettuno: l’ottavo pianeta del Sistema Solare, il quarto per diametro e il terzo per massa. Gelato e continuamente colpito da venti supersonici, il pianeta è l’ultimo dei giganti gassosi fatti di idrogeno ed elio. Lontano dal Sole più di 30 volte la distanza della Terra dalla nostra stella, il corpo celeste impiega quasi 165 anni terrestri per compiere un moto di rivoluzione completo. Nel 2011, quindi, Nettuno ha completato la sua prima orbita a partire dalla sua scoperta, avvenuta nel 1846.

Saturno curiosità

Saturno, il sesto pianeta del Sistema solare in ordine di distanza dal Sole ed il secondo pianeta più massiccio, dopo Giove, è noto per i suoi anelli composti da milioni di piccoli oggetti, della grandezza che varia dal micrometro al metro, orbitanti attorno al pianeta sul suo piano equatoriale, e organizzati in un anello piatto.

Plutone curiosità

Plutone: dai remoti spazi del nostro Sistema Solare, dopo aver vissuto molte crisi di identità, ora di nuovo un pianeta. Scoperto e classificato così all’inizio nel 1930, Plutone è stato relegato nel 2006 a ‘nano-pianeta’ dall’International Astronomical Union, che però a ottobre 2014 ha nuovamente riabilitato il piccolo corpo celeste con l’orbita più lontana intorno al Sole.

­­­­­­­

Giove macchia

Giove: dal più piccolo Mercurio al più grande pianeta del Sistema Solare. È il quinto pianeta rispetto al Sole, ed è collocato tra Marte e Saturno. A causa delle sue eccezionali dimensioni tra tutti i copri celesti che ruotano intorno alla nostra stella, è conosciuto fin dall’antichità. I Romani gli diedero infatti questo nome, quello del padre degli dei, in nome della sua grandezza.

asteroide halloween

L'asteroide di Halloween è passato senza lasciare traccia. Scoperto il 10 ottobre scorso dall'Osservatorio di Arecibo, a Puerto Rico, 2015 TB145 ha lasciato a bocca aperta gli osservatori che ne hanno monitorato il cammino. La grande roccia spaziale infatti aveva una somiglianza inquietante di un teschio. Anche per questo motivo, il soprannome di asteroide di Halloween calza a puntino.

Pagina 10 di 228

Cerca