hm_cancri_vista_artista

Da qualche parte, lassù nel cielo, c'è una coppia di nane bianche che ruotano l’una attorno all’altra ad una velocità a dir poco incredibile.

 

saturno

Gli anelli di Saturno hanno da sempre affascinato il mondo scientifico, sin dai tempi di Galileo, non a torto d'altronde. Questi enormi fasci di gas, dal diametro di 280mila chilometri, ci hanno spesso riservato delle sorprese. E l'ultima riguarda la loro composizione. Secondo quanto ha rilevato la sonda Cassini, insieme alla Nasa, all’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e all’Esa, gli anelli di Saturno sono formati da ghiaccio. Ma cerchiamo di capire più in dettaglio.

comete_sungrazer

Apparentemente potrebbero sembrare delle scie lasciate da un ipotetico tiro al bersaglio verso il sole. Ma si tratta di comete, e precisamente delle "sungrazers".

 

stelle_scoperta_primitiva

Un gruppo di astronomi ha scoperto una stella che potrebbe fare parte della seconda generazione di stelle formatasi dopo il Big Bang. Si trova nella galassia nana Sculptor, a circa 290.000 anni luce di distanza, ed è stata chiamata S1020549.

stelle_nuova_classe

Le scoperte astronomiche sono in genere frutto dell’osservazione di posti inesplorati, ma qualche volta derivano semplicemente dall’analisi di dati già esistenti attraverso strumenti nuovi, capaci di estendere i limiti di quelli usati in precedenza.

 

mars_express

La luna di Marte è ancora più vicina. Phobos, uno dei due satelliti del pianeta rosso, il più grande per l'esattezza, ma con un diametro di soli 22 chilometri (17 miglia). L'altro satellite è Deimos. Ad aver ripreso questa piccola “luna marziana” è stata una sonda europea, che ha compiuto il giro più vicino che mai sia stato fatto attorno a Phobos.

 

luna

Montagne di ghiaccio al Polo Nord della Luna. Lunedì scorso la Nasa ha annunciato che sulla superficie lunare sono presenti enormi sacche di ghiaccio, ossia milioni di tonnellate d'acqua. Una fondamentale scoperta, questa, che potrebbe aprire la strada a nuove esplorazioni sia con astronauti che con sonde senza equipaggio.

 

spirit

E' possibile che Spirit potrà riuscire a liberarsi dalla trappola di sabbia dove si trova adesso. Il rover della Nasa, nello scorso mese di aprile, quindi quasi un anno fa, aveva spaccato con le sue ruote una sottile crosta e vi era sprofondato al di sotto.

Pagina 227 di 229

Cerca