Il cielo di aprile: tra congiunzioni e comete trionfa la luna rosa

Luna rosa 11 aprile 2017

Luna: ancora lei la protagonista del cielo anche ad aprile, dopo le numerose congiunzioni del mese di marzo, anche nel mese che sta per arrivare proseguirà le sue passeggiate nella volta celeste in congiunzione con molti pianeti. Ma soprattutto, l’11 del mese arriverà la luna rosa.

La luna piena di aprile è conosciuta come la luna rosa, ma non è davvero di colore rosa come nell'immagine. È una luna piena che prende il nome da alcuni fiori rosa della famiglia Polemoniaceae, molto diffusi negli Stati Uniti in Canada che fioriscono in primavera. Un nome che, pur non significando un diverso colore del nostro satellite, riporta comunque all’arrivo della primavera. Nel nostro Paese la luna sarà piena alle 8.09, ovvero dopo il sorgere del Sole (h 6.37). Sarà sicuramente più visibile, e quindi spettacolare, dopo il tramonto (h 19.46), considerato che le poche ore di differenza e quindi di "pienezza" non ne cambieranno l'immagine all'occhio umano.

Ecco cosa ci regalerà il cielo di aprile.

Pianeti

Protagonisti del cielo di aprile Venere, Marte e Giove. Venere infatti, dopo essere scomparsa dai cieli serali, riappare in quelli mattinieri, sorgendo un’ora prima del sole, anticipo che diventa un’ora e mezza nella seconda metà del mese.

Marte invece sarà visibile di sera, poco dopo il tramonto del Sole e, anche se il tempo a disposizione per vederlo si riduce sempre di più nel corso del mese, sarà comunque sempre visibile. Avrà comunque la “competizione” di Giove, che il 7 aprile andrà in opposizione al Sole, ponendosi alla minima distanza dalla Terra. Sarà visibile per tutta la notte.

Nella seconda parte della notte saranno visibili anche Saturno e Plutone, ma, chiaramente, con l’uso di un buon telescopio.

Congiunzioni

Luna protagonista. Anche questo mese entrerà in congiunzione con molti pianeti del Sistema Solare: con Giove la notte del 10, con Saturno nelle prime ore del 16, con Venere all’alba del 23 e con Marte la notte del 28.

Il nostro satellite entrerà in congiunzione anche con l’ammasso stellare delle Pleiadi il 27 aprile all’ora del tramonto. E soprattutto, grande spettacolo di Marte, che dal giorno 12 aprile inizierà ad attraversare la costellazione del Toro passando tra la stella Aldebran e l’ammasso stellare delle Pleiadi, con le quali poi entreranno in congiunzione la sera del 21 (nella mappa il cielo del 21 aprile alle 21.30 circa).

marte pleaidi 21apr19 h 21.30

Meteore

Aprile non è mai il mese delle meteore, comunque nei primi dieci giorni del mese si potranno osservare, nella seconda parte della notte, le correnti delle tau Draconidi (picco tra 1 e 2 aprile) e delle kappa Serpentidi (picco 4 aprile).

Dopo il 13 aprile ci sarà inoltre la possibilità di osservare per poche ore le gamma Virginidi (picco 13 aprile), ma soprattutto, per l’intera notte, le sigma Virginidi (picco tra 17 e 18 aprile). Poche stelle ma sempre affascinanti per gli appassionati del cielo

Nella seconda parte del mese, inoltre, il massimo delle Liridi (picco tra 21 e 22 aprile) quest’anno sarà particolarmente visibile, dato che il disturbo lunare sarà del tutto assente (luminosità della Luna circa 37%), così come le alfa Bootidi (picco 26 tra e 27 aprile), con luminosità lunare pari ad appena il 6%.

Roberta De Carolis

Seguici su Facebook, Twitter e Google +

LEGGI anche:

- I 12 nomi della Luna piena

- I nomi della luna piena, tra passato e presente

Pin It

Cerca