Saturno: domani la distanza minima dalla Terra. Ecco come osservarlo ad occhio nudo

Saturno

A 8.9 unità astronomiche di distanza, ovvero 1,33 miliardi di chilometri, Saturno raggiungerà la distanza minima dalla Terra sabato 10 maggio e sarà visibile insieme ad altri due pianeti, Giove e Marte, già ben distinguibili da alcune settimane. Mentre verso la fine di questo mese, Mercurio diventerà il quarto pianeta a brillare durante la notte.

Occhi puntanti al cielo, dunque, domani notte, quando Saturno si troverà alla distanza minima dal nostro pianeta durante il fenomeno astronomicamente noto come opposizione, che si verifica quasi ogni anno. La Terra orbita attorno al Sole ad un ritmo molto più veloce di Saturno. È per questo che il nostro pianeta “sfiora” l'orbita di Saturno quasi ogni 12 mesi e mezzo.

Saturno ed i suoi anelli possono essere identificati dopo il tramonto, mentre salgono nel cielo orientale. Per facilitare l'orientamento, il pianeta è visibile nella costellazione della Bilancia ed emanerà una luminosa luce gialla che brillerà costantemente, senza il consueto luccichio proprio delle stelle.

Osservandolo al telescopio, Saturno mostrerà le caratteristiche uniche dei suoi anelli di ghiaccio e della sua luna più grande, Titano. Dei 62 satelliti orbitanti di Saturno, Titano è il più grande, tanto da rivaleggiare in dimensione con il pianeta Mercurio. Come già il 5 maggio scorso, ma si ripeterà anche il 13, il 21 e il 29 di questo mese, Titano apparirà più lontano dagli anelli del suo pianeta, il che lo renderà più facile da individuare. Esso, dunque, si mostrerà come una "stella", distanziato dagli anelli di Saturno.

opposizione saturno

Per quanto riguarda Saturno, invece, esso si rivelerà accanto alla Luna il 13 e 14 maggio, il 9 e il 10 giugno e, infine, il 7 luglio. In tal modo, sarà più semplice individuare la sua posizione rispetto al nostro satellite.

La sonda Cassini della Nasa è in orbita attorno al pianeta dal luglio 2004. La sonda scatta regolarmente suggestive fotografie non solo di Saturno ma anche di Titano e delle altre lune. Questo fornisce agli scienziati una migliore comprensione delle caratteristiche di tali corpi celesti.

Domani 10 maggio, in tutta Italia sono stati organizzati eventi appositi per ammirare la meraviglia di questo fenomeno. A Villa Torlonia, a Frascati, l’Associazione Tuscolana Astronomia ha organizzato una serie di mostre e osservazioni in collaborazione con l’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali dell’INAF.

Spostandoci più a nord, l’Associazione Stellaria ha in programma dalle 21 una visita guidata al Museo Archeologico di Ventimiglia, durante la quale si potrà osservare Saturno proprio dalla terrazza del forte. Mentre a Cernusco sul Naviglio, l'osservatorio ospiterà le associazioni di astrofili che renderanno disponibili telescopi, filmati e immagini proiettate, celebrando in questo modo non solo Saturno, ma anche le altre meraviglie del cielo. Anche al sud Italia, Saturno sarà protagonista. A Salerno e ad Agerola sono state allestite osservazioni pubbliche e video-proiezioni. Appuntamento a Palermo, dove al Planetario di Villa Filippina si aprono i battenti alle 20 con tante attività per grandi e piccoli.

Federica Vitale

Image Credit: MediaInaf

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

Leggi anche:

- Saturno ha una nuova luna?

- C'è plastica su Titano

Pin It

Cerca