55 Cancri E: il pianeta di diamante scoperto da Spitzer

diamante

Un pianeta interamente costituito di diamanti. È una scoperta decisamente preziosa quella di un team di scienziati provenienti dagli Stati Uniti e dalla Francia. Un pianeta localizzato nella Costellazione del Cancro e denominato 55 Cancri E. Fu scoperto nel 2004 e misurato per la prima volta nel 2011 dal Telescopio Spaziale Spitzer e subito si contraddistinse per la sua superficie due volte quella del nostro pianeta.

Lo scenario che si è aperto agli occhi degli astronomi è stato quello di un pianeta che, secondo le prime stime, sarebbe interamente costituito di diamanti. Pianeti e planetoidi di diamante sono già stati individuati in passato. Tuttavia, 55 Cancri è il primo individuato di tali dimensioni e il primo ad avere una regolare orbita attorno alla propria stella.

Tra le altre caratteristiche, una velocità attorno alla propria stella della durata di circa 18 ore. La temperatura, inoltre, si aggira attorno ai 1,648 gradi. Inoltre, la sua massa è otto volte più grande.

Lo studio su 55 Cancri è stato condotto da una cooperazione di esperti della Yale University, l'Istitute de Recherche En Astrophysique et Planetologie dell'Università di Toulouse, in Francia. Uno degli astronomi e ricercatore di fisica, Nikku Madhusudhan sostiene che "la superficie di questo pianeta probabilmente è coperta di grafite e diamante piuttosto che di acqua e granito".

La stella attorno a cui ruota il pianeta è visibile a occhio nudo, sebbene si trovi a 40 anni luce dalla Terra come dimostra la mappa dello Smithsonian Institute. Non brilla particolarmente e sembra sia composta principalmente da carbonio, ferro e carburo di silicio. E, almeno un terzo del pianeta, è probabile sia composto da carbonio sotto forma di diamante.

La ricerca è stata pubblicata su Astrophysical Journal Letters.

Federica Vitale

Pin It

Cerca