Venere e Giove: domani l'apice del "triangolo amoroso"

venus-jupiter-conjunction-malone

Si sono inseguiti nel corso di questi ultimi mesi come due amanti nel cielo notturno. Ma alla fine si sono incontrati e stanno regalando al mondo intero immagini di rara suggestione. Stiamo parlando di Venere e Giove, associati in queste notti in una vicinanza solo paradossale. La reale congiunzione avverrà domani, 15 marzo, quando si avrà un effetto prospettico inusuale per i due pianeti che appariranno perfettamente allineati alla Terra.

Si tratta di una congiunzione speciale, poiché avviene ogni 13 mesi. Ma questa del 2012, almeno per quanto riguarda l’emisfero Nord, è la migliore degli ultimi anni visto che i due ‘romantici’ pianeti saranno ben visibili a lungo nella notte. E, a nord del 45esimo parallelo, la strana coppia potrà essere ammirata e fotografata per circa quattro ore dopo il tramonto.

venus-jupiter-estonia-skywatcher

Immagini suggestive stanno giungendo da tutto il mondo dai cosiddetti skywatchers, gli osservatori del cielo, che in queste sere stanno trovando pane per i loro obiettivi. “Venere e Giove stanno dando bella mostra di sé”, osserva un amatore sul sito Space.com, il quale è letteralmente intasato di condivisioni fotografiche. Ho pianificato di usare il lago come sfondo ma sono stato piacevolmente stupito di vedere il cigno che ci vive apparire nella foto”, spiega l’autore di una meravigliosa immagine perfettamente riuscita.

jupiter-venus-swan-virginia

Tuttavia, forse non tutti sanno che il pianeta più luminoso è Venere. Per quanto Giove sia 11 volte più grande del suo ‘partner’, quest’ultimo appare almeno 8 volte più brillante rispetto al gigante gassoso. Ciò si deve al fatto che Venere è molto più vicina alla Terra di quanto non lo sia Giove. Per avere un’idea: il nostro pianeta dista dal Sole 150 milioni di chilometri, ossia un’unità astronomica (AU). Venere si trova a 0.72 AU, mentre Giove a 5.2. Se visti con un telescopio, i due ballerini del cielo notturno appaiono molto diversi, come in effetti lo sono in realtà. Il gigante gassoso fa mostra delle bande complesse, dei vortici e della sua gigante macchia rossiccia. Al contrario, Venere presenta un’atmosfera compatta, ricoperta da una coltre di nubi. È sotto tali nubi che si nascondono crateri, montagne e valli.

Ma non è tutto. Il 5 giugno non dimentichiamo un altro appuntamento che allieterà le nostre nottate: Venere passerà tra la Terra e il Sole ed apparirà come un minuscolo puntino nero sulla superficie solare. Evento da non perdere visto che il prossimo passaggio avverrà solo nel 2117.

jupiter-venus-colorado-cullis

Preparate, dunque, macchine fotografiche e telescopi. E non sbagliatevi. C’è stato, infatti, chi ha addirittura scambiato i due pianeti per un Ufo! Ne è nata una psicosi telematica, con un susseguirsi di dichiarazioni di avvistamenti di strane luci nel cielo. Non ci si può sbagliare. “Inconfondibili, Venere è proprio abbagliante, Giove un po’ meno. Non sarei sorpreso se la polizia stanotte ricevesse decine di telefonate da gente convinta di aver avvistato un Ufo”, ha dichiarato ai microfoni del Telegraph britannico Robert Massey, della Royal Astronomical Society.

Chi vi scrive è già in posizione da ‘click’!

Federica Vitale

Pin It

Cerca