Mars 500: conclusa la missione simulata su Marte

Crew_locked

Si è conclusa la Missione internazionale Mars 500, che per 520 giorni ha visto un team di astronauti impegnati in una simulazione di volo e di permanenza sul pianeta Marte.

Iniziato il 3 giugno 2010 a Mosca, l'esperimento, di cui fa parte anche l’italo-colombiano Diego Urbina, ha coinvolto sei astronauti, tre Russi, due Europei ed un Cinese. 17 mesi chiusi in un'area che riproduce per numerosi aspetti le condizioni presenti su Marte.

Pià di 500 giorni, fino ad oggi, quando si è aperto il portellone dell'astronave, dentro cui i cosmonauti hanno simulato il viaggio di andata verso Marte, la permanenza sul Pianeta Rosso e infine il ritorno sulla Terra, previsto per oggi, 4 novembre. Si è trattato della simulazione spaziale più lunga della storia.

Ma gli astronauti come hanno trascorso i 500 giorni? Numerosi sono stati gli esperimenti, che hanno riguardato il monitoraggio del loro corpo e del cervello, insieme ad esercizi fisici. Vi riproponiamo la timeline della missione, partita in realtà molto prima, nel 2007, quando vi furono le prime brevi simulazioni della vita su Marte:

mars500_equipaggio

Novembre 2007: 14 giorni di simulazione

31 marzo 2009: quattro russi e due membri dell'equipaggio europei avviano uno studio con 105 giorni di isolamento

14 Luglio 2009: fine dei 105 giorni di studio

23 Marzo 2010: annunciati i candidati europei per l'equipaggio di Mars 500

18 maggio 2010: annunciati i membri selezionati per la missione

3 giugno 2010: inizio della giornata di studio sui 520 giorni di isolamento

3 giugno 2010: inizio della sperimentazione, chiusura del portellone

23 Giugno 2010: Trasferimento in orbita eliocentrica verso Marte

24 Dicembre 2010: Avvicinamento all'orbita marziana

1 Febbraio 2011: Ingresso nell'orbita

1 Febbraio 2011: Apertura del portellone del Mars Lander

12 Febbraio 2011: disancoraggio e atterraggio su Marte

14, 18 e 22 Febbraio 2011: si esce a visitare la superficie di Marte

27 Febbraio 2011: apertura del portellone del modulo Habitation

27 Febbraio 2011: trasferimento dell'equipaggio al modulo Habitation

28 Febbraio 2011: il Lander carico di rifiuti, finisce la sua missione

1 Marzo 2011: il Lander viene sganciato

2 Marzo 2011: Si rientra nell'orbita a spirale lasciando Marte

7 Aprile 2011: Trasferimento nell'orbita eliocentrica verso la Terra

15 Settembre 2011: fine del ritardo di comunicazione, passaggio alla comunicazione vocale

13 Ottobre 2011: Si entra nell'orbita a spirale verso la Terra

4 Novembre 2011: Apertura del portellone e fine della missione

Adesso compito degli esperti sarà quello di "analizzare il materiale raccolto durante l’esperimento" come ha spiegato Patrik Sundblad, specializzato in Scienze della vita presso l’Esa, secondo cui “l’equipaggio può sopravvivere all’isolamento inevitabile che richiede una missione di andata e ritorno su Marte. Psicologicamente si può fare”.

Psicologicamente, anche se non abbiamo ancora i mezzi per raggiungere il Pianeta Rosso. Ma su quello si sta già lavorando.

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca