Kepler 16-b: il pianeta con due soli

pianeta2soli

Un pianeta con due soli a 200 anni luce dalla Terra. È stato scoperto dalla sonda Keplero della Nasa. A darne notizia ieri l'agenzia americana, secondo la quale non ci sarebbero dubbi: il pianeta Kepler 16b, così è stato battezzato, orbita attorno a due stelle.

Si tratta di un pianeta freddo e gassoso, quindi non adatto alla vita ma la sua scoperta ha un significato molto importante poiché mostra la diversità dei pianeti nella nostra galassia. Già altre precedenti ricerche avevano lasciato presagire la posisbilitò di pianeta con due soli, ma adesso arriva la conferma ufficiale. Osservando i transiti del pianeta e delle stelle ad esso prossime, la sonda Keplero infatti ha notato il classico affievolirsi della luminosità delle due stelle. In realtà la sonda stava monitorando la brillantezza di ben 155mila stelle, e proprio mentre transitava Kepler transitava davanti ai suoi due soli, ne ha notato la parziale eclissi.

Qualche curiosità. Kepler 16b è grande circa quanto Saturno, il suo moto di rivoluzione attorno alle sue due stelle è di 229. Queste ultime hanno una massa pari al 20 e al 69% di quella del Sole.

I dati sono stati elaborati dal team di ricerca di Laurance Doyle del SETI Institute di Mountain View, in California, utilizzando le informazioni fornite dal telescopio Keplero.

kepler16b

"La maggior parte di ciò che sappiamo circa le dimensioni delle stelle deriva da tali sistemi binari ad eclisse, e la maggior parte di ciò che sappiamo circa le dimensioni dei pianeti viene dai transiti", ha spiegato Doyle. "Keplero 16 unisce il meglio dei due mondi, con le eclissi stellari e i transiti planetari in un unico sistema".

Missione Kepler. La missione della Nasa pare stia dando buoni frutti. Nata con lo scopo di trovare pianeti si dimensioni simili alla Terra nella cosiddetta zona zona abitabile, ossia in quell'area laddove in un sistema planetario può esistere acqua allo stato liquido sulla superficie del pianeta orbitante, la missione ha già fornito qualche interessante dato. Dalla scoperta di 1235 esopianeti che potrebbero ospitare forme di vita ai 54 osservati poco tempo prima.

La scoperta odierna non vi ricorda un po' "Guerre stellari"?

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca