Scoperto il buco nero più grande dell'universo. Potrebbe inghiottire il nostro sistema solare

BlackHole

È stata presentata pochi giorni fa a Seattle, alla riunione dell'American Astronomical Society, la scoperta del buco nero più grande conosciuto fino ad ora.

Spaventosamente vasto, e potenzialmente devastante, il buco nero ha un peso pari a 6,6 miliardi di soli. Situato nel cuore della galassia M87, a circa 50 milioni di anni luce di distanza, in direzione della Vergine, il buco nero è talmente grande da poter inghiottire il nostro sistema solare con estrema facilità. Il suo orizzonte, oltre il quale nulla, nemmeno la luce, potrebbe sfuggire, è quattro volte più grande dell'orbita di Nettuno.

Che questo gigante fosse 'oversize' era già noto al mondo scientifico. Le stime precedenti infatti lo avevano stimato come 3 miliardi di soli. Ma le nuove misure, acquisite utilizzando le funzionalità di ottica adattiva del Telescopio Gemini di Mauna Kea, nelle Hawaii, sono riuscite a compensare gli effetti distorsivi dell'atmosfera terrestre, restituendo una misura più precisa.

Da cosa dipendono le misure del buco nero? Secondo gli astronomi, oltre alla massa propria, è stato 'aiutato' anche da una serie di fusioni, l'ultima delle quali potrebbe avere avuto luogo in un passato non troppo remoto. È quindi cresciuto costantemente.

Nel corso dei prossimi 10 anni, inoltre, gli astronomi tenteranno di scoprire ulteriori informazioni, cercando di individuarne altrifenomeni simili in tutto l'universo.

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico