Influenza A: il virus H1N1 nascondeva un trucco

immagine

Ha usato un trucco biochimico per contagiare l'uomo. Di chi stiamo parlando? Del famigerato e ormai famoso virus dell'influenza A. Secondo uno studio dell'Università del Wisconsin-Madison pubblicato sulla rivista Plos Pathogen, il virus H1N1 ha attecchito nell'uomo proprio a causa di una mutazione.

La ricerca, condotta da Yoshihiro Kawaoka, ha tentato di dare una spiegazione all'enigma racchiuso nella struttura del virus. Quest'ultimo, infatti, sembrava essere privo di due dei quattro aminoacidi essenziali per la sua attività influenzale: la lisina e l'aspargina. Senza di essi, il passaggio dagli animali all'uomo sarebbe stato pressochè impossibile.

Ma la lisina non era affatto assente: risiedeva solo in un luogo diverso. Secondo Kawaoka, questa sorta di mutazione ha permesso al virus H1N1 di diffondersi bene nell'uomo.

Spiega Kawaoka: "Abbiamo scoperto perché il virus pandemico H1N1 si replica tanto bene nell'organismo umano. L'H1N1 nasce da un mix di 4 diversi virus influenzali aviari e suini comparsi negli ultimi 90 anni. E nel suo corredo genetico sono presenti anche tracce del virus della Spagnola, la pandemia killer che nel 1918 causò oltre 20 milioni di morti nel pianeta".

Gli studiosi, inoltre, hanno potuto osservare la struttura della proteina virale aviaria chiamata PB2, sfruttando un'immagine 3D, catturata dal Seattle Structural Genomics Center for Infectious Diseases (Sscgid) di Washington.

Kawaoka illustra l'utilità delle scoperte: "L'analisi della PB2 fornisce indicazioni essenziali sul modo in cui il virus dell'influenza A interagisce con la cellula ospite. Un punto di partenza per nuovi antivirali, utili a contrastare anche altri futuri agenti influenzali che per attaccare e colonizzare meglio l'uomo utilizzano lo stesso trucco biochimico escogitato dall'H1N1. Non solo. Scandagliando la struttura tridimensionale della proteina, gli scienziati hanno anche evidenziato un cambiamento nella superficie proteica che potrebbe ostacolare l'infezione da H1N1 nell'organismo umano".

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca