Gravidanza: stop amniocentesi, basterà un'analisi del sangue

incinta

Addio amniocentesi: durante la gravidanza le donne potranno scoprire se il nascituro sia affetto da un'eventuale anomalia cromosomica attraverso una semplice analisi del sangue. Era già stato suggerito durante l'ultima assemblea annuale della Società europea di riproduzione umana ed embriologia, e proprio in questi giorni il sistema è stato sperimentato su una coppia a rischio di concepire un figlio con beta-talassemia.

Alla base del test, messo a punto da un gruppo di ricercatori di Hong Kong guidato da Dennis Lo e pubblicato su Science Translational Medicine, l'idea che nel sangue della madre ci siano frammenti del Dna del bambino, in una misura pari al 10%.

E, stando a quanto riportato da foxnews.com, sembra che i risultati delle analisi abbiano mostrato un'ottima efficienza, rilevando come il nascituro in questione fosse, appunto, portatore di beta-talassemia.

"Speriamo che oltre alla beta-talassemia, la scoperta sarà utile anche per diagnosticare altre malattie genetiche come la sindrome di Down, la sindrome di Edwards, la distrofia muscolare o l'emofilia", affermano gli scienziati cinesi in una nota.

Augusto Rubei

Pin It

Cerca