#blizzardof2015: ecco Juno, la super-tempesta di neve che si sta abbattendo su New York (e non solo)

blizzardcover

Una tempesta eccezionale di neve si sta abbattendo su New York e dintorni. Il suo nome è Juno e a tutto lascia pensare fuorché al fatto che non lasci dietro di sé un bel del po' da fare. Paragonata alla tempesta di neve del 1886 che bloccò New York per più di quattro giorni, anche quella di questi giorni metterà senza dubbio a dura prova gli abitanti della Grande Mela.

Secondo i meteorologi, potranno cadere dai 60 centimetri a un metro di neve proprio sulla costa nord-orientale degli Stati Uniti, con il picco a New York, New Jersey e Boston. "Preparatevi a qualcosa che non avete mai visto prima, la tempesta sarà molto veloce e molto intensa", dice il sindaco Bill de Blasio, mentre il governatore di New York Andrew Cuomo e il governatore del New Jersey, Chris Christie, dichiarano lo stato di emergenza (ma l'allarme, dicono gli esperti, riguarda tutti gli Stati, dal Maryland fino al Maine e al Canada).

NASA – A seguire la tempesta annunciata come la più grande nella storia della città di New York è il satellite NOAA della Nasa. Tra ieri e oggi, la costa orientale degli States sta subendo una autentica bufera di neve che anche il National Weather Service ha definito "storica", con punte allarmanti nel giro di 24 ore anche al centro delle grandi città.

blizzardnasa

Dal satellite, si vede che la zona di bassa pressione si è spostata dal Midwest degli Stati Uniti fino alla costa atlantica meridionale, rafforzandosi mano a mano che si dirigeva verso nord diventando proprio quel "blizzard" che in queste ore sta spaventando gran parte degli Usa.

Intanto, la gente si prepara chiudendosi in casa e facendo scorta di provviste, oltre 4mila sono i voli di linea cancellati, mentre scuole e uffici di New York sono stati chiusi per precauzione. Persino il Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite oggi è chiuso per neve, mentre l'associazione dei taxi Newyorkesi ha annunciato un servizio gratuito di trasporto per coloro che dovranno andare al lavoro e i disabili e gli anziani che dovessero restare bloccati.

Germana Carillo

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

Così la scienza ci difende dall'inverno: 10 modi per combattere il freddo e il gelo

Pin It
Tags: ,

Cerca