5 paesaggi mozzafiato visti dall'alto

paesaggi mozzafiato

Vi siete mai chiesti quali siano i luoghi della Terra i cui colori disegnano strane figure o giochi di fantasia? Uno dei momenti in cui il nostro pianeta si tinge dei colori più suggestivi è, di fatto, l'autunno. Le foglie sugli alberi e nei sottoboschi creano una fitta coltre calda sul terreno. E di immagini, nel web come sui libri fotografici, se ne trovano svariate. Insomma, i colori del pianeta, visti dalle più disparate prospettive, sono infinitamente vari e spettacolari.

Si deve al fotografo Bernhard Edmaier l'aver raccolto nel suo libro EarthArt: I colori della terra, una serie di oltre 150 immagini che ci illustrano altrettanti fenomeni naturali tutti realizzati dalla fantasia dei colori. Se ne volete un assaggio, ecco 5 posti della Terra che nascono direttamente dalle pennellate di Madre Natura.

Landeyjarsandur, Islanda

Non sono fiamme, ma si tratta di un flusso perpetuo di ossidi di ferro. Questo elemento dipinge l'area immediatamente circostante il mare. La sabbia nera, di origine vulcanica, è la sola traccia che ci rivela le increspature di una spiaggia.

Landeyjarsandur Islanda

Penisola di Crozon, Bretagna, Francia

I disegni di questo posto roccioso sono stati realizzati da agenti atmosferici chimici. Soprattutto in Francia, è tipico il fenomeno dell'innalzamento ed abbassamento delle maree. Così, due volte al giorno, ossia quando la marea è alta, la roccia viene ricoperta d'acqua. Il risultato artistico è una serie di composti di ferro prodotti per reazione all'ossigeno. Da questa combinazione, il colore caratteristico dell'idrossido di ferro, il giallo.

Penisola di Crozon Bretagna Francia

Laguna Roja, Ande, Cile

Sembra sangue ma, ovviamente, non lo è. Ci troviamo su un altopiano di una regione desolata di montagna, vicino al vulcano Parinacota. Si tratta di uno specchio d'acqua la cui temperatura può raggiungere i 50°C. In questo habitat "infernale" nascono alcune alghe rosse che riescono a resistere in condizioni di caldo estremo.

Laguna Roja Ande Cile

Etna, Sicilia, Italia

Il nostro Etna, dichiarato Patrimonio dell'Unesco solo di recente, è perennemente striato di lava. In precedenza, si pensava che questi fiumi fossero il prodotto della lava e della roccia fusa, e che il letto del fiume fosse in parte roccioso. Oggi, al contrario, si è scoperto che i fiumi di lava sono del tutto simili ai ghiacciai, ossia in grado di erodere la roccia che incontrano sul proprio percorso.

Etna Sicilia

Vulcano Eyjafjallajökull, Islanda

Tutti ricordiamo l'enorme esplosione e i disagi provocati dal vulcano islandese Eyjafjallajökull, nell'aprile 2010. Una nuvola intensa di cenere oscurò talmente tanto il cielo da impedire per giorni agli aerei di sorvolare l'intera area. Alcune particelle proiettate verso l'alto, scesero in un secondo momento di nuovo in superficie. Un'eruzione che, secondo gli esperti, fu causata da una serie intricata di "viscere" interne al vulcano che realizzarono anche un mix tra due tipi di magma. Si suppone che Eyjafjallajökull possa eruttare nuovamente nel prossimo decennio. E, forse, con la stessa violenza. 

Vulcano Eyjafjallajökull Islanda

Federica Vitale

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

Leggi anche: 

- In Islanda la Laguna Blu artificiale: le immagini

- Il lago della morte creato dall'eruzione vulcanica

Pin It