Nextme

IBM, al lavoro sui pannelli solari del futuro

ibm-solar

È stato calcolato che basterebbe ricoprire il 2% della superficie del Sahara con dei pannelli solari per fornire tutta l’energia necessaria a coprire il fabbisogno dell’intero pianeta terra. Impossibile? Allo stato attuale si, purtroppo. In effetti la tecnologia in questo campo ancora non consente di costruire pannelli abbastanza efficienti a costi ragionevoli e con una resa sufficiente. Ma IBM, in collaborazione con la Airlight Energy e la Swiss University, sta sviluppando un sistema in grando di concentrare, in media, la potenza di 2000 soli su centinaia di chip di un centimetro di lato.

Ultima modifica: Mercoledì, 24 Aprile 2013 08:29

Visite: 2114

Fusione fredda: brevetto assegnato al governo degli Usa. C'e' anche Celani

fusione fr

Fusione fredda. Nell'attesa del brevetto di E-cat, ancora oggetto di discussione, ne arriva uno assegnato al governo degli Stati Uniti, dopo sette anni di attesa. Il lavoro cita anche uno studio del 1996 di Francesco Celani, che ci ha segnalato la notizia. Un goal per la ricerca su queste tematiche e un forte segnale di interesse da parte delle autorità.

Ultima modifica: Giovedì, 18 Aprile 2013 07:51

Visite: 5281

Fusione fredda: contro l’E-cat torna Defkalion e si affaccia un altro brevetto

defkalion

Fusione fredda. Tanti i concorrenti dell’E-cat, come sappiamo. Contro di lui torna alla ribalta e agguerrito l’acerrimo nemico Defkalion, che, dopo essere sbarcato anche nel nostro paese come Defkalion Europa sotto la guida di Franco Cappiello, sembra intenzionato a presentare il suo dispositivo ad agosto, nel corso della National Instrument NI Week. Lo ha dichiarato Alexandros Xanthoulis, Ceo di Defkalion Green Technologies, nel corso di un’intervista rilasciata a Pesn.

Ultima modifica: Martedì, 09 Aprile 2013 19:13

Visite: 4773

2 milioni di morti in meno col nucleare, parola della Nasa

nucleare morti inquinamento

L'energia nucleare dal 1971 al 2009 ha evitato la morte di 1,84 milioni di persone in tutto il mondo legate ai combustibili fossili e all'inquinamento atmosferico. E potrebbe, entro il 2050, evitare altre 420mila vittime. Lo ha calcolato uno studio del Nasa Goddard Institute for Space Studies di New York.

Ultima modifica: Giovedì, 04 Aprile 2013 15:00

Visite: 1782

Fusione fredda: il primo Hot E-cat da 1MW consegnato il 30 aprile

Proia Rossi copertina

Fusione fredda. Andrea Rossi si sbilancia e annuncia una data: il primo Hot E-cat da 1 MW sarà consegnato il 30 aprile ad un cliente non militare. Così, dopo una serie di rinvii dovuti anche al ritardo nei test di validazione, oggi pronti anche se non ancora pubblicati, finalmente abbiamo una conferma. L’impianto partirà e sarà attivo presumibilmente dal mese di maggio.

Ultima modifica: Mercoledì, 03 Aprile 2013 10:35

Visite: 3548

Fusione fredda: l’E-cat funziona. Pronti i risultati dei test indipendenti

Andrea Rossi

Fusione fredda. Terminati i test indipendenti sull’Hot E-cat: i risultati sono in linea con quello più volte affermato da Andrea Rossi. La tecnologia funziona, e la quantità di energia in uscita, prodotta da reazioni di tipo Lenr, è significativamente maggiore di quella in ingresso. I dati non sono stati ancora resi noti, ma un comunicato ufficiale della Prometeon s.r.l. lo afferma con sicurezza, promettendo la divulgazione nei prossimi mesi.

Ultima modifica: Mercoledì, 27 Marzo 2013 07:37

Visite: 5318

Fusione fredda: l’E-cat da 1 MW funziona per 8 mila ore in un anno con COP 6

rossi radiazioni

Fusione fredda. Novità dall’E-cat, almeno stando alle recenti dichiarazioni di Andrea Rossi. Secondo l’inventore italiano il suo dispositivo, nella versione da 1 MW, è in grado di funzionare per 8 mila ore in un anno mantenendo un coefficiente di prestazione COP medio pari a 6. Sembra inoltre che il primo Hot E-cat, venduto a un misterioso cliente militare, sia già stato ricaricato.

Ultima modifica: Mercoledì, 20 Marzo 2013 15:52

Visite: 4219

Fusione fredda: per l'E-cat domestico saranno necessari anni di attesa

rossi radiazioni 

Fusione fredda. L'E-cat domestico è ancora un miraggio: colpa delle certificazioni. A dirlo è lo stesso Andrea Rossi che, in deroga a precedenti dichiarazioni sulle interviste, ne ha recentemente rilasciata una ad una radio statunitense nel corso del programma Tom e Doug Radio Show.

Ultima modifica: Martedì, 12 Marzo 2013 12:50

Visite: 5212

NextMe.it è un supplemento di greenMe.it Testata Giornalistica reg. Trib. Roma, n° 77/2009 del 26/02/2009 - p.iva 09152791001 - © Copyright 2009-2012

Top Desktop version