Fusione fredda: contro l'E-cat si accende l'R5 di Defkalion

defkalion

Fusione fredda. Come era stato annunciato, Defkalion ha mostrato ieri 22 luglio il suo reattore R5, in diretta streaming dai laboratori di Milano su piattaforma Triwù, in collaborazione con la trasmissione di radio 24 Moebius, come anticipazione dell'attesa presentazione di oggi 23 luglio nel corso dell'Iccf-18 presso l'Università del Missouri. L'E-cat di Andrea Rossi ha dunque un vero concorrente sul mercato?

Sono diversi gli studiosi impegnati nel campo delle Lenr (reazioni nucleari a bassa energia), da Francesco Celani, a Francesco Piantelli, fino ad Ugo Abundo e gli studenti dell'Istituto Pirelli. Attualmente però, le uniche due ricerche che sembrano pronte per la commercializzazione restano quella di E-cat e l'acerrima rivale Defkalion, un tempo alleata.

Nel corso della trasmissione, alla quale era presente il ricercatore di Defkalion Luca Gamberale, è stato acceso il reattore e tenuto in funzione per circa un'ora, un tempo insufficiente perché la dimostrazione possa considerarsi un vero e proprio test, ma adeguato alla presentazione della tecnologia e alla precisazione di alcuni importanti aspetti, tra i quali la sostanziale differenza tra l'R5 e l'E-cat di Rossi, che funzionerebbe in modo significativamente alternativo.

Affrontata anche la tematica della sicurezza, centrale anche per il dispositivo di Rossi, che ancora attende le certificazioni per l'utilizzo domestico. Le emissioni ci sono ma sono estremamente basse, non pericolose per la salute: questo il messaggio lanciato ieri da Defkalion, che ribadisce come l'R5 sia un'apparecchiatura del tutto innocua per la salute.

La presentazione, alla quale ha preso parte Beatrice Montino del Cicap (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale), è stata occasione anche di dibattito scientifico sulla fusione fredda in generale, al centro da molto tempo di critiche e discussioni, e che divide la comunità degli scienziati tra coloro che vedono in essa una speranza per la soluzione al problema energetico mondiale, e chi la bolla come ennesima illusione.

D'altronde per cambiare il mondo sono necessarie prove inconfutabili e incontrovertibili. Si attende ora il test vero e proprio dall'Iccf-18. E chissà se questo potrà fornircene qualcuna.

Roberta De Carolis

LEGGI anche:

- Fusione fredda: contro l’E-cat torna Defkalion e si affaccia un altro brevetto

- L'E-Cat della Defkalion sbarca anche in Italia

Pin It

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico