Tamagotchi: compie 20 anni e torna in vendita

tamagotchi in vendita 20 anni

Il Tamagotchi è tornato. L’azienda produttrice Bandai ha deciso di festeggiare il 20esimo compleanno del gioco degli ‘anni 80 riproponendo sul mercato la prima edizione, per gli appassionati del vintage e per chi semplicemente ha voglia di rivivere la propria giovinezza, allevando un animaletto virtuale. Ad un prezzo, però, da collezionisti.

Attualmente il gioco è venduto a 129,5 dollari (circa 120 euro) e solo un pezzo è rimasto in magazzino. Tamagotchi andato a ruba dunque, nonostante sia chiesto di pagare una cifra, che diciamolo, si paga più per il gusto di avere un pezzo ormai raro che per il valore intrinseco del giochetto.

Basti pensare che la versione nuova di Tamagotchi, attualmente in vendita solo in Giappone (ma volendo anche su Amazon Japan) costa meno di 13 euro e che il gioco degli anni ’80, all’epoca, costava l’equivalente degli attuali 16-17 euro.

D’altronde un successo planetario (circa 80 milioni di pezzi venduti) promette di riconquistare i vecchi amanti e chissà, magari anche nuovi adepti, curiosi di sapere come era il gioco elettronico in un’epoca in cui non c’era ancora Internet, o comunque non era ancora così diffuso, in cui non c’era la realtà virtuale come la intendiamo noi adesso, e nella quale, però, iniziava ad affacciarsi il mondo della vita attraverso uno schermo.

E chissà se gli acquirenti di oggi saranno più premurosi con l’animaletto da allevare, anche solo perché, ora, vale 120 euro.

Roberta De Carolis

Foto: Amazon

Seguici su Facebook, Twitter e Google +

LEGGI anche:

- Ecco i giochi di ieri che valgono una fortuna

- Monopoly: le regole del gioco diventano social  

Pin It

Cerca