immagine

Trovati i resti di un mostro marino preistorico in Perù. Ha circa 12-13 milioni di anni e il fossile è di un capodoglio, che però considerando i denti lunghi 36 centimentri doveva essere un feroce predatore. stato rinvenuto da un team internazionale di ricercatori diretti da Olivier Lambert, della Museum National d'Histoire Naturelle di Parigi e dall'italiano Giovanni Bianucci, dell'Università di Pisa. La notizia è riportata sulla rivista Nature.

immagine

Segni di morsi nei dinosauri del mesozoico identici a quelli ritrovati sulle ossa del cervo. Ma com'è possibile? Questa singolare scoperta è stata portata all'attenzione dal paleontologo di Yale, Nicholas Longrich, insieme a Michael Ryan, che osservando i segni di morsi su diversi dinosauri del Dinosaur Provincial Park in Alberta, dell'University of Alberta Laboratory for Vertebrate Paleontology e del Royal Tyrrell Museum ha notato una strana somiglianza con quelli del cervo.

immagine

Scoperta Avaris, una città che sorge sotto il delta del Nilo e si stima possa risalire a 3500 anni fa. La firma è di un team di studiosi austriaci che ne inseguivano le tracce da almeno 35 anni. Le prime ricerche, infatti, furono avviate nel 1975.

canada_artico_550

emerso dal passato un tesoro di armi antiche, custodite da alcuni pezzi di ghiaccio ora disciolto nel Canada artico, rivelando così armi da caccia risalenti a migliaia di anni fa. Tra queste armi rinvenute alla luce, una lancia di 2.400 anni fa, una trappola per scoiattoli datata 1.000 anni e archi e frecce risalenti a 850 anni fa.

cranio_sediba

Come abbiamo già visto, c'è eccitazione nella comunità scientifica per il ritrovamento di frammenti di due scheletri che potrebbe costituire l'anello mancante tra uomo e scimmia. Per anni gli studiosi, seguendo le teorie evoluzionistiche inaugurate dal genio di Charles Darwin, hanno cercato di rintracciare il cosidetto "anello mancante", ossia quell'essere intermedio tra uomini e primati.

spedizione_berger_kruger_pa

Giovedì sarà svelato quello che è considerato l'anello mancante tra la scimmia e l'uomo, tra l'australopiteco (3,9 milioni di anni fa) e l'Homo Abilis (2,5 milioni di anni), cioè ciò che potremmo definire più propriamente come l'evoluzione della nostra specie. In quanto agli anelli mancanti importanti, in particolare quello del passaggio dall'acqua, continuiamo con le supposizioni.

Pagina 26 di 27

Cerca