amasia

Amasia, è il nome del supercontinente del futuro. I geologi dell'Università di Yale hanno avanzato l'ipotesi che l'attuale Oceano Artico e il Mar dei Caraibi un giorno svaniranno e il Nord e il Sud dell'America si sposteranno verso Nord, dove andranno a “scontrarsi” con l'Europa e l'Asia, che avranno fatto altrettanto.

vostok

Lago Vostok, finalmente gli scienziati russi sono vicini al traguardo: perforare almeno tre chilometri di ghiaccio, nell'Antartide per raggiungere le antichissime formazioni nascoste all'interno del bacino. Una vera e propria impresa storica visto che i russi saranno i primi uomini a raggiungere il misterioso Lago Vostok. Cosa troveranno?

croc

I coccodrilli odierni hanno un antenato africano. A scoprirlo è stato un team di studiosi dell'University of Missouri. I ricercatori hanno analizzato i resti di un esemplare, scoperto in Marocco, vissuto nel tardo Cretaceo, ossia quasi 100 milioni di anni fa. Tale animale aveva una particolarità: una sorta di casco di pelle sopra il cranio, utile forse a incutere soggezione ai nemici o ad attirare il partner.

conchiglie evoluzione

Lo dicono i ricercatori dell’Università di Pittsburgh in collaborazione con l’Università della California a Berkeley (Usa) guidati da G. Bard Ermentrout: le conchiglie, i gusci dei molluschi, rivelano una traccia dell’evoluzione del sistema nervoso. I modelli matematici elaborati dagli scienziati, infatti, sono riusciti a comporre una correlazione tra questo fenomeno e i pattern di colorazione assunti dalle conchiglie.

minidarwin

Avranno da raccontare tante cose i piccoli Darwin che, partiti il 26 dicembre, hanno concluso il 9 gennaio il loro viaggio sulle orme del padre dell'evoluzionismo. La spedizione, realizzata da Sissa Medialab, in collaborazione con il Museo delle scienze di Trento e il patrocinio dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Oceanografia Sperimentale di Trieste, insieme al supporto tecnico di Metamondo Tour Operator, era partita dall'Italia alla volta delle principali tappe del viaggio esplorativo del naturalista inglese Charles Darwin.

it

Sono stati denominate IT, e sono le prime forme di vita in grado di sopravvivere nelle profondità della terra, in un ambiente del tutto inospitale ed estremo. Li hanno scoperti i ricercatori italiani dell'Università di Modena e Reggio Emilia e dell'Istituto di Scienze del Mare del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) di Bologna, in collaborazione con un team del Consiglio francese delle ricerche (Cnrs).

Pagina 18 di 27

Cerca