Eclissi e superluna: misteri e credenze attorno alla 'luna di sangue'

Lunarossa28settembre2015

Eclissi totale e superluna, due eventi in uno. Un doppio spettacolo che sta concentrando su di se l'attenzione mondiale ma attorno al quale aleggia un alone di mistero. La luna d'altronde molto spesso viene associata a miti, superstizioni, leggende e presagi.

L'unica cosa certa è lo show che ci attenderà la notte tra il 27 e il 28 settembre alle 4.47 del mattino, quando l'ombra della Terra oscurerà del tutto la luna fino a farla diventare “rossa”. Ma in quel momento, il nostro satellite si troverà anche in una posizione particolare. Sarà al perigeo, la distanza minima tra la Terra e la Luna (356.876 km).

Ma ecco quali sono i falsi miti che circondano le eclissi e la luna.

1) L'eclissi di superluna annuncia la fine del mondo

Non poteva di certo mancare uno scenario in stile Armageddon. L'eclissi di superluna del 28 settembre sarà l'ultimadell'attuale tetrade, una serie di quattro eclissi lunari che si sono verificate nel corso degli ultimi 18 mesi. Per alcuni, la tetrade sarebbe addirittura il segno della fine del mondo. Questa affermazione dubbia è legata certamente alla definizione di “lune di sangue”. Le tetradi sono rare ma continueranno a verificarsi in futuro, per altre sette volte nel corrente secolo.

“Nel corso della storia umana, la gente ha sempre pensato che gli eventi del cielo che non capivano erano o segni dell'apocalisse o della fortuna, o ancora che gli dei erano arrabbiati o soddisfatti” si legge su Space. “Le tetradi lunari sono semplicemente il risultato di dinamiche orbitali e geometria. Non c'è bisogno di invocare il soprannaturale o la fine del mondo”.

Per approfondire: Eclissi di luna: i misteri della tetrade, ovvero le 'quattro lune di sangue'

2) La luna sembra più grande durante il suo sorgere

La ragione per cui la luna sembra più grande vicino all'orizzonte è dovuta ad un effetto ottico noto come l'illusione di Ponzo, un'illusione ottica che fa sembrare gli oggetti più grandi di quanto non siano in realtà per via di un'errata percezione del cervello.

Il momento in cui la luna appare più grande è quando si avvicina alla Terra. L'orbita della Luna è leggermente ellittica, quindi la sua distanza dalla Terra varia da circa 357.000 a 406.000 km. Durante l'eclissi lunare di questo fine settimana, la luna sarà al perigeo, il punto più vicino alla Terra. In quel momento, sembrerà circa il 14 per cento più grande e fino al 30 percento più luminosa rispetto alla luna all'apogeo.

3) La luna ha un lato oscuro e non ha gravità

La faccia che la luna perennemente ci nasconde durante la sua orbita alla Terra non è affatto oscura ma è solo invisibile a noi, dal nostro punto di vista. Durante la fase di luna nuova, quando la superficie puntata verso la Terra è quasi invisibile, l'emisfero oscuro è rivolto verso il sole.

Per approfondire: Lato oscuro della #Luna: il video che mostra le fasi della faccia misteriosa

Anche l'assenza di gravità è una falsità. La luna è molto meno massiccio della Terra per cui ha una forza di attrazione ridotta.

4) Luna piena e donne in gravidanza

La luna piena (figuriamoci quando è super!) secondo alcune credenze favorisce il parto nelle donne ormai alla fine della gravidanza. Ma non ci sono conferme scientifiche.

5) Luna piena e pazzia

Così come mancano solide basi che possano provare che la luna piena favorisca casi di “pazzia”. Nessun aumento dei casi di ricovero presso le strutture psichiatriche mondiali.

Il 28 settembre pensiamo solo a goderci lo spettacolo.

Francesca Mancuso

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

Eclissi di #supeluna: come e quando osservare il doppio spettacolo del 28 settembre

Eclissi di superluna: i luoghi migliori per ammirare la luna rossa in Italia

Pin It

Cerca