Marte: Curiosity a caccia di Ufo

MarsFakes

È un video che fa molto discutere. In esso, chiaramente visibile, un oggetto luminoso che attraversa l'orizzonte. Stesso oggetto che si ferma in un punto per un breve periodo e per poi riprendere il volo fino a scomparire dietro un colle.

La Nasa, almeno per il momento, non si espone e nemmeno chiarisce l'entità del fenomeno. Fatto sta che il Mars Science Laboratory Curiosity, di vedetta sul pianeta rosso dai primi giorni del mese, sta perlustrando Marte e sembra aver ripreso chiaramente un autentico UFO.

L'oggetto è di forma sferica, luminoso e attraversa l'orizzonte. Per un breve momento, sembra anche aumentare di luminosità. Fino a scomparire. Il tutto avviene davanti all'occhio indiscreto di Curiosity. La stessa agenzia spaziale americana ha immediatamente tolto il video dal sito ufficiale. Sebbene Youtube sia stato più veloce e lo abbia prontamente diffuso.

L'oggetto luminoso sembra compiere una precisa traiettoria. C'è chi avanza l'ipotesi possa trattarsi di un meteorite che, entrato nell'atmosfera marziana, si sia incendiato. Quel che tuttavia lascia sbalorditi e pieni di dubbi è il perché si fermi ad un certo punto a mezz'aria. Lasciando proprio l'idea che l'oggetto possa essere guidato da qualcuno o che voglia farsi riprendere dal rover.

Le strumentazioni di bordo, ormai da giorni, inviano a terra immagini del pianeta che aiuteranno a capire meglio morfologia e segreti del pianeta Marte. Riprendere quello che non c'è sarebbe per la Nasa una sorta di spiacevole fallimento. E le strumentazioni, decisamente sofisticate, fino ad oggi non hanno mai fallito. Ogni immagine inviata in tempo reale è stata poi commentata dagli scienziati. Ma, questa volta, quel che manca è proprio un comunicato ufficiale, qualcosa che si avvicini ad una spiegazione.

Infine, in uno scatto al panorama del cratere Gale, nei pressi del luogo dell'atterraggio, qualcuno ha fatto notare la presenza di puntini che si proiettano nel cielo giallastro dell'atmosfera. In tutto quattro anomalie che sembrano oggetti sospesi a mezz'aria. Ancora UFO? In molti avanzano la possibilità che ci possa essere un difetto nella telecamera.

Realisticamente, e almeno per il momento, la Nasa ha preferito rimuovere il video per evitare gli immancabili interventi di ufologi dell'ultima ora, marzianisti o quant'altro. E quello che si vuole evitare è l'idea che Curiosity, costato 2,5 miliardi di dollari, possa risultare inaffidabile.

Federica Vitale