Il Noaa ne è certo: le sirene non esistono

sirena noaa

Il canto delle sirene potrebbe non risuonare più per i marinai. A sostenerlo è il National Oceanic and Atmospheric Administration secondo il quale “nessuna prova di umanoidi acquatici è stata trovata”. Ovviamente, la fantasia di molti è stata delusa e anche i racconti dei bambini prenderanno una piega diversa.

Le sirene del mare, metà umane e metà pesce, sono leggendarie creature marine di cui si racconta sin da tempo immemore”, spiega il NOAA con un comunicato. Ed è chiaro il riferimento anche agli antichi greci, primo fra tutti ad Omero e alla sua Odissea, il quale fece transitare la nave di Ulisse davanti ad un'isola sulla quale uno stuolo di sirene cercava di attirare l'equipaggio con il loro canto ipnotico.

Ma non solo. Nell'antico Estremo Oriente, le sirene erano le mogli dei potenti draghi del mare ed erano le messaggere dei loro mariti per comunicare con gli imperatori sulla terra. Mentre in Australia, gli aborigeni chiamavano tali creature “yawkyawk”, il cui nome si ispirava proprio al loro canto ipotizzante. Inoltre, le sirene hanno fatto capolino nell'immaginario contemporaneo grazie a film come “Splash, una sirena a Manhattan” o nei cartoni animati della Walt Disney con “La sirenetta”.

Oggi, insomma, dovremmo riconsiderare quel che in passato ci è stato raccontato. Tutto ha avuto inizio quando l'emittente televisiva Animal Planet, il mese scorso, ha trasmesso il programma “Mermaids, the body found” (Sirene, il corpo ritrovato). Il titolo era seguito dall'accattivante e provocatorio sottotitolo “Un nocciolo di verità che vive sotto la leggenda delle mitiche sirene”. Il taglio del programma era quello di un documentario nel quale si spiegava come la scienza e l'immaginazione venivano ad incontrarsi grazie a queste mitiche creature. Tuttavia, i telespettatori devono aver preso molto sul serio quel che nel programma si sosteneva poiché hanno letteralmente invaso l'istituto oceanografico con richieste di spiegazioni scientifiche. Da qui la precisazione del NOAA.

Trattasi di uno speciale di due ore in Computer Grafica che rivela misteriose registrazioni sonore subacquee, si avventura in profondità nell'ipotesi della Scimmia Acquatica e si chiede se le sirene abbiano a che fare con le persone”, si è affrettato a chiarire il sito ufficiale dell'emittente televisiva.

Il governo degli Stati Uniti, proprio negli ultimi mesi, si è spesso trovato nella condizione di dover rassicurare gli americani riguardo alcuni avvenimenti fuori da ogni logica. Basti pensare al comunicato del Centers for Disease Control and Prevention, l'agenzia federale controllata dal ministero della Sanità, che dovette smentire l'esistenza degli zombie, dopo una serie di crimini i cui protagonisti finivano per divorare le proprie vittime.

E lo stesso comportamento è stato usato dalla Casa Bianca allorché si è deciso di affermare che non si hanno prove del fatto che “ci sia vita al di fuori del nostro pianeta o che una presenza extraterrestre abbia preso contatto con alcun membro della razza umana”. E oggi il comunicato coinvolge le mitiche figure delle sirene: Perché, allora, rimangono nella nostra rappresentazione del reale? È una domanda da lasciare agli storici, filosofi, antropologi”.

Semplicemente, forse, l'uomo ha bisogno di credere in qualcosa di inspiegabile che lo porti ad esplorare o immaginare.

Federica Vitale

Pin It

Cerca