Ecosesso: i sex toys di plastica riciclata fatti con gli oggetti recuperati dagli oceani

sex toys plastica oceani

Divertirsi a letto può essere ecologico. La campagna pubblicitaria di MTV Brasil ‘Don’t f*ck with the Ocean, do it with yourself’ propone autoerotismo fatto con oggetti di plastica recuperati dagli oceani. Singolare la comunicazione quanto importante il suo contenuto, parte del progetto Ocean Cleanup.

Sex toys ecologici dunque, fatti con plastica riciclata sottratta ai nostri mari, inquinati da un materiale diffuso quanto non biodegradabile. 33 miliardi di tonnellate di plastica invaderanno la Terra nel 2050 scrivevano nel 2013 i ricercatori dell’University Davis of California. Dobbiamo impedirlo e possiamo anche divertirci mentre lo facciamo.

Il progetto Cleanup ha sviluppato una tecnologia di sistemi galleggianti in grado di rimuovere da piccole plastiche di 1 cm fino a pesanti reti da pesca di decine di metri di taglia e i modelli mostrano che un sistema di pulizia a pieno regime potrebbe ripulire in 5 anni il 50% dell’Isola dei Rifiuti, quell’immenso ammasso di plastica e immondizia accumulato dalle correnti marine tra la California e le isole Hawaii.

Ocean Cleanup, rimuovendo la plastica ancora grande, mira ad impedire che questa si frammenti in microplastiche pericolose. Combinando la pulizia con la riduzione della fonte di inquinamento a terra, sostengono i ricercatori, si potrebbe aprile la strada ad un oceano libero in plastica nel 2050.

Sì, ma poi che facciamo con la plastica recuperata? Per esempio dei giochi erotici, propone MTV Brasil. Purtroppo, tuttavia, per ora gli oggetti non sono in vendita: l’emittente musicale brasiliana li ha solo spediti a casa di celebrità e influencer del proprio Paese.

In questo modo spera di sensibilizzare la Nazione sul problema, attirando l’attenzione su qualcosa di indubbiamente popolare quanto “diffuso”, almeno, ahinoi, quanto la plastica negli oceani. Originale quanto potenzialmente efficace.

Magari il pensiero di chi guarderà la pubblicità non andrà subito all’ecologia, forse non sarà la pulizia dell’oceano il motore dell’interesse, almeno non per tutti, ma, tra una risata e qualche tentativo di acquisto, è possibile che il messaggio importante alla fine passi.

Arrivare alle persone per poi sensibilizzare: il futuro è nelle nostre mani, e magari non solo in quelle.

Roberta De Carolis

Foto: MTV Brasil

Seguici su Facebook, Twitter e Google +

LEGGI anche:

- Nel 2050 la Terra sarà di plastica

- I Sex toys dei nostri avi risalgono a 28 mila anni fa: in mostra a Londra

Pin It
Tags: ,

Cerca