La casa di Steve jobs diventera' un sito storico

Anni ’60, un'abitazione al numero 2066 di Crist Drive, città di Los Altos, nella Silicon Valley (California). Ovvero la casa in cui Steve Jobs ha costruito il suo primo computer Apple, che presto potrebbe diventare un sito di interesse storico.

La pratica, secondo quanto si legge sulla Cnn, è stata avviata due anni fa e all’inizio di questa settimana una commissione ha valutato la proposta. La decisione finale potrebbe arrivare già il prossimo mese.

Si tratta di una costruzione della seconda metà del ’900 ispirata al modello del ranch. Qui, il primo aprile del 1976, nasce la Apple Computer Company. L’anno successivo, poi, la società fondata da Steve Jobs, Stephen Wozniak e Ronald Wayne viene trasferita a Cupertino, dove tuttora ha sede.

L’edificio, comparso nel film “Jobs” in cui l’imprenditore americano è interpretato dall’attore Aston Kutcher, è comunque già una grande attrazione per tutti gli appassionati della Mela. Oggi è di proprietà di Patty Jobs che, come Steve, venne adottata da Paul e Clara Jobs.

Del resto, come osserva Marketwatch, la Silicon Valley è famosa per la sua capacità di innovazione tecnologica ma non brilla certo per la conservazione dei suoi siti storici. A San Jose, ad esempio, un gruppo di teatri a cupola, raro esempio di architettura superstite del secondo dopoguerra, rischia di essere demolito per fare spazio ad un centro commerciale.

Steve Jobs è considerato un genio che ha miscelato tecnologia e creatività per inventare e commercializzare un prodotto che ha cambiato radicalmente molti settori: dai personal computer ai film d'animazione, passando per la musica, i telefoni e, ovviamente, i tablet”, scrive l'agenzia immobiliare Zillow sul suo sito web, dove valuta l'abitazione ben 1,5 milioni di dollari.

Capablanca

LEGGI anche:

- Venus, lo yacht ideato da Steve Jobs

- Steve Jobs: un Grammy Award al padre della Apple

Pin It

Cerca