Il 31 marzo torna l'ora legale. Lancette avanti di un'ora

ora legale marzo2013

Torna l'ora legale. La notte tra sabato 30 e domenica 31 marzo dormiremo un'ora in meno. Le lancette dell'orologio andranno spostate avanti di un'ora, dalle 2 alle 3. L'ora solare tornera a restituirci i 60 minuti di sonno perduti il 27 ottobre.

A che serve l'ora legale? L'utilità dell'ora legale/solare è legata al risparmio di energia. Con un'ora di luce in più nell'arco della giornata, mantendendo le stesse abitudini, si potrebbe utilizzare la luce artificiale un'ora in meno

Ma com'è nata? Il primo ad aver ipotizzato la possibilità di "spostare" avanti e indietro l'orologio di un'ora al variare delle stagioni, o meglio delle condizioni di luce nell'arco dell'anno fu Benjamin Franklin, scienziato americano nonché uno dei padri fondatori degli Stati Uniti. Nel 1784 egli pubblicò la sua idea sulla possibilità di risparmiare energia in questo modo sul quotidiano francese Journal de Paris, ma senza riscuotee successo.

Furono necessari più di 100 anni e le difficoltà economiche legate alla prima guerra mondiale per capire che tale soluzione poteva essere utile. Così nel 1916 la Camera dei Comuni di Londra diede il via libera al British Summer Time, lo spostamento delle lancette un'ora in avanti durante l'estate. A poco a poco, altri paesi seguirono l'esempio britannico-

Tuttavia, per decenni la durata del periodo in cui vigeva l'ora legale era di quattro mesi, dalla fine di maggio alla fine di settembre. Ma dal 1981 tale periodo venne esteso a sei mesi, dall'ultima domenica di marzo all'ultima di settembre. Infine, nel 1996 fu esteso anche ad ottobre.

Conseguenze per la salute? Poche, dicono gli esperti. "I presunti effetti sfavorevoli legati all`introduzione dell'ora legale sono ormai più un vezzo che un vero problema. La questione dell'adeguamento nel nostro orologio biologico all'ora legale, che si ripropone, spesso polemicamente, non appena la nuova ora subentra a quella solare modificando temporaneamente alcune abitudini quotidiane, è infatti meno complessa e negativa di quello che si voglia far credere" ha detto il prof. Francesco Peverini, direttore scientifico della Fondazione per la Ricerca e la Cura dei Disturbi del Sonno Onlus.

Francesca Mancuso

Leggi anche:

- Ora solare: oggi sarà un lunedi con meno infarti

Pin It

Cerca