iss_musica

La sveglia musicale dell’equipaggio spaziale non è una consuetudine nata da poco. Era il 1965, l’anno della missione Gemini. La Nasa iniziò a dare il buongiorno ai suoi astronauti con canzoni scelte ad hoc. E così ha continuato con le successive missioni. All’inizio, erano i parenti o gli amici degli astronauti a selezionare le canzoni da trasmettere. Era più che altro un modo per sentir vicini i propri cari, nonostante le migliaia di chilometri, gli asteroidi e i pianeti a dividerli.

Walkman

La Sony il primo luglio del 1979 vendette il primo pezzo sul mercato. Fu il boom del 'Walkman', per trent'anni, fino a diventare nel gergo comune il nome che dall'ottanta ha rappresentato qualsiasi lettore di audiocassette portatile, anche se non prodotto dalla stessa Sony. Ed oggi, il noto lettore di musicassette se ne va in pensione.

immagine

Anche se i dj di tutto il mondo criticano fortemente l’idea che piatti ed attrezzature varie debbano essere digitalizzate durante le esibizioni dal vivo, stanno nascendo idee e strumenti per il mixaggio basati sulla tecnologia touch-screen. A differenza dei vari iPod e iPad che sono già sul mercato, però, la diffusione dei nuovi kit per dj necessiterà di più tempo, proprio a causa dei prezzi tutt'altro che contenuti.

MusicStation

Parte da Hp la sfida contro iTunes. La nota casa produttrice di personal computer ha lanciato sul mercato 16 nuovi pc dotati di uno speciale software per scaricare musica digitale. Si chiama MusicStation Desktop e alla modica cifra di 10 euro al mese, l'utente potrà accedere in modo illimitato all'offerta di quattro case discografiche: la Universal Music, la Sony Music Entertainment, l'EMI Music e laWarner Music International.

Pagina 3 di 3

Cerca