Realtà aumentata? Arriva la 'realtà diminuita'

aumentedreality

Dopo la realtà aumentata ecco la realtà diminuita. La tanto nota evoluzione commerciale della realtà virtuale trova il suo 'alter ego' in un'applicazione che funziona grossomodo al contrario: invece di aggiungere informazioni che non sono presenti, sottrae numerosi dettagli dalla panoramica visiva dei soggetti.

Il progetto, realizzato dalla Technische Universitä di Tuilmeneau in Germania, "potrebbe essere utile ad architetti, progettisti e geometri per 'immaginare' gli appartamenti, fare ristrutturazioni o nuove opere", spiegano gli analisti.

Basta utilizzare una semplice videocamera ed applicarne il software in questione, che agisce selezionando i singoli frame ripresi dalla webcam, riducendone la qualità e creando una sorta di pattern che riempie la parte eliminata "riaumentando la qualità in funzione dei pixel circostanti".

In altre parole vengono creati due frame che "vengono miscelati alla velcoità di circa 41ms", un tempo praticamente impercettibile all'occhio umano. "Il meccanismo - sottolineano ancora gli esperti - è simile all'applicare in tempo reale sull'immagine il filtro Content-Aware Fill di Photoshop".

Tuttavia, al momento il framework è compatibile solo con Windows, ma il prossimo obiettivo dei programmatori, stando alle indiscrezioni di questi giorni, è trasferirlo al più presto anche su Android.

Augusto Rubei

Pin It

Cerca