Microsoft Web Apps e il filo da torcere per Google Docs

web_appMicrosoft®, ha annunciato di aver fatto partire il  "Technical Preview Program", ossia la beta privata, delle Office Web Apps,  la traduzione online delle meglio conosciute applicazioni Word, Excel, PowerPoint e OneNote.


Disponibili a partire dal primo semestre del 2010, le Office Web Apps, daranno filo da torcere a BigG (Google, il colosso) che ha già conquistato un buona fetta di mercato con il suo Google Documents, il programma disponibile in remoto su Google, già dal 2007.


A creare aspettativa sulla novità Microsoft sono le cifre: è infatti stimato che mezzo miliardo di persone usi Microsoft Office ogni giorno.

Il dato lascia trasparire una grande dimestichezza verso i sistemi Microsoft che nella traduzione della nuova esperienza online, offrirà un'interfaccia assolutamente familiare, ed una riproduzione fedele dei documenti in ogni soluzione: sia lavorando tramite le applicazioni del proprio desktop che attraverso la "nuvola" e altresì, da computer o da telefono cellulare.

Le persone potranno dunque accedere, condividere ed editare a piacimento i propri documenti Office, da qualunque parte purchè sia garantita, ovviamente, una connessione internet.

"Il Technical Preview", ha spiegato Michael Schultz, direttore Marketing della Microsoft  Office Services at Microsoft, "è necessario per raccogliere i pareri dei clienti prima del lancio ufficiale del servizio. Al termine di questa fase continueremo ad effettuare i necessari update".


Dal 17 Settembre scorso dunque, un numero limitato di persone ha ricevuto l'invito ad accedere al Word Web App, Excel Web App e PowerPoint Web App, attraverso Windows Live SkyDrive, il servizio Microsoft che mette a disposizione 25gB di spazio per archiviazione. Tuttavia queste Office Web Apps, sono solo una parte di quello che sarà disponibile nel "pacchetto" finale; OneNote Web App ed altri Office Web Apps, nonchè l'integrazione con Microsoft Office 2010, saranno disponibili successivamente.


Le Web Apps, saranno inoltre accessibili da Pcs e Macs, e navigabili allo stesso modo attraverso Internet Explorer, Firefox o Safari. Si apre uno scenario tutto nuovo in cui la competizione, stimolerà soluzioni sempre più accattivanti ed avveneristiche per un futuro sempre più proiettato su web.

Pin It