La centrale fotovoltaica nello spazio per un... universo di energia

solar_panelLa Mitsubishi Electric Corp. e la IHI Corp., hanno sottoscritto un accordo per un progetto da 21 milioni di dollari per la costruzione di una centrale fotovoltaica nello spazio da realizzare entro le prossime tre decadi. E' il Giappone ad aggiudicarsi gioie e dolori di questo disegno spaziale che sarà in grado di produrre un gigawatt di energia (abbastanza per alimentare 294,000 case), tramite una superficie di quattro chilometri quadrati di pannelli solari.

Il vantaggio di questo gioiello della tecnologia risiederebbe soprattutto in fattori metereologici: le interferenze degli eventi atmosferici sui pannelli solari, che rappresentano il principale problema degli analoghi sistemi "a terra", sarebbero azzerate, permettendo un flusso costante di produzione di energia.

E se l'idea sembra spianare la strada dei profitti, il Giappone si trova a fare i conti con 36,000 chilometri di distanza tra la centrale e la superficie terrestre. Scoradatevi dunque i vecchi sistemi di cablaggio e immaginate una costosissima elaborazione wireless per la trasmissione dell'energia dallo spazio alla terra.

Per fare questo, il “Trade Ministry” e il “Japan Aerospace Exploration Agency”, entrambi alla guida del progetto, hanno pianificato una serie di esperimenti sulla trasmissione di elettricità dallo spazio tramite la ionosfera. Nel 2015, a questo proposito verrà lanciato un piccolo satellite equipaggiato di pannelli solari, che concretizzerà gli esperimenti in vista della realizzazione finale della centrale nel 2030, in cui si spera sarà possibile realizzare un universo di energia.

Pin It