Allacciate le cinture, arriva Safespot per dire addio agli incidenti stradali

safespotVerranno presentati al TRA2010 di Bruxelles (7-10 Giugno 2010), i risultati finali del progetto Safespot, una soluzione d’avanguardia di sistemi per la sicurezza stradale basata sulla comunicazione tra veicolo e veicolo (V2V) e veicolo ed infrastruttura (V2I). L’obiettivo è di realizzare un sistema di ausilio in grado di prevenire le situazioni di rischio e di assistere il guidatore, attraverso l’utilizzo di sistemi intelligenti di rilievo ostacolo o di fuoriuscita dalla corsia. Il progetto, co-finanziato dalla European Commission Information Society and Media e da EUCAR coinvolge una vera e propria cooperativa di 51 partners provenienti dal mondo accademico, dal settore dell’amministrazione stradale e dal settore industriale.

Tutti rigorosamente provenienti da paesi dell’Unione Europea; Volvo, Swedish Road Administration, Centro Ricerche Fiat ScpA, Budapest University of Technology and Economics, ma anche ANAS Spa, Tele Atlas e Magneti Marelli. ,

La tecnologia si baserà soprattutto su sistemi telematici (che uniscono telecomunicazione ed informatica per il trasferimento delle informazioni e delle elaborazioni) in grado di “dialogare fra loro”.

Il puzzle si può semplificare in tre costituenti principali: gli elementi installati sulle macchine, le unità intelligenti poste ai lati delle strade e i centri di sicurezza e/o centri di informazione traffico in grado di gestire ed eventualmente smistare le informazioni.

La crescente mobilità della popolazione europea implica del resto dei costi annuali alti, soprattutto in termini di mortalità, lesioni post-trauma, ma anche di eccessivo traffico.

Safespot potrebbe permettere un discreto aumento della sicurezza su strada, facilitando la gestione di situazioni che per disattenzioni del guidatore possono rivelarsi pericolose; tra queste il cambio di corsia, la distanza di sicurezza, la prossimità di un incrocio, ma anche la velocità, la condizione della pavimentazione o l’avvicinarsi di una curva.

Ci avviamo verso una mobilità più sicura ed intelligente? Intanto allacciate le cinture, al resto ci penserà Safespot.

Pin It