Marte, Spirit: c'era acqua liquida sul pianeta rosso

Acqua su Marte. Dopo 'Mars 500' e il lancio del viaggio virtuale nello spazio, ecco che il rover Spirit, operativo da qualche tempo sul pianeta rosso, fornisce un' ulteriore prova riguardo alla passata presenza di acqua allo stato liquido su Marte.

La roccia marziana è ricca di minerali di carbonato e nelle colline di Columbia, una delle 'isole' formata da basse colline e crateri dov'è ospitato Spirit, sono state rintracciate tracce che potrebbero essere collegate ad una precedente presenza d'acqua.

Prima del problema che lo ha bloccato per un lungo periodo, Spirit aveva visitato l'affioramento nel 2005. Dalle osservazioni del rover sono emerse rocce di carbonati, ossia di sali minerali che contengono biossido di carbonio, che si trova facilmente in presenza d'acqua.

Ciò significa che le condizioni erano compatibili con la presenza d'acqua e favorevoli alla vita primitiva in quella regione. Richard Morris, uno degli scienziati del NASA Johnson Space Center di Houston, in Texas, ha spiegato: "La presenza di qualche forma di carbonato come prodotto delle precipitazioni da acqua, dimostra che ci doveva essere acqua attorno".

La scoperta dell'abbondante presenza di carbonato è stata una sorpresa per i ricercatori, dal momento che molte rocce non contenenti carbonati erano state precedentemente rinvenute nella zona circostante.

"Le rocce sono state trovate sul lobo sud-est di Husband Hill, in Columbia Hills", ha siegato Morris. "Quando Spirit scese sul pendio Husband Hill, abbiamo incontrato un sacco di rocce che non dispongono di carbonati ma sull'affioramento la situazione era molto diversa". Tuttavia, nonostante le rilevazioni risalgano al dicembre 2005, solo di ricente è stato evidente il significato del ritrovamento.

Ma lo studio degli scienziati non si ferma qui. Nei prossimi mesi, infatti, i ricercatori tenteranno di comprendere, come si sono formate le rocce, attraverso l'analisi della loro composizione. "I carbonati marziani hanno una composizione insolita", ha detto Morris. "Questo ci dice qualcosa. Il passo successivo è quello di esaminare i processi che hanno formato questi carbonati".

Bisognerà attendere per saperne di più, sperando che Spirit e Opportunity, passeggiando sul pianeta rosso, possano trovare nuovi elementi d'indagine.

Francesca Mancuso


 

Pin It

Cerca