Google molla Windows: troppi problemi con gli hacker

Google lascia Windows e passa all'OsX di casa Apple. Le questioni: scarsa sicurezza. Dopo gli attacchi subiti dagli hacker cinesi, l'azienda di Mountain View ha deciso quindi di dismettere il sistema operativo di marchio Redmond, dai computer dei suoi diecimila dipendenti.

La notizia, secondo quanto riporta il Financial Times, prende forma da una fonte anonima all' interno dell'azienda. "A tutti i nuovi assunti viene proposta la scelta tra ambiente operativo Mac o un pc basato su Linux. Non utilizzeremo più Windows per motivi strettamente di sicurezza- avrebbe dichiarato la fonte al quotidiano britannico- E' ancora possibile utilizzare Windows sui laptop dell'azienda, ma non più sulle postazioni desktop".

Per chi vuole continuare ad usare Windows, continua, "si ha bisogno di un permesso speciale concesso da un dirigente, e acquistare un nuovo pc con Windows richiede l'approvazione dei responsabili dei sistemi aziendali". E al momento, Google, non commenta, anche se da Mountain View trapela l'indiscrezione che gli stessi dipendenti avrebbero chiesto di migrare verso Linux e Mac.

Tuttavia, la mossa di Big G ha incontrato qualche ribelle di turno, "abituato dall'azienda stessa ad utilizzare il sistema per loro più comodo". Ma la fonte del Financial Ttimes precisa che "probabilmente Google avrebbe scontentato più persone se avesse impedito l'utilizzo di MacOs".

Insomma, Windows non era certo il sistema operativo di punta in casa Google, e questa manovra pare somigliare meglio ad un tacito e dolce giro di vite. Che rilancia un concorrenza spietata, sia chiaro: con Mountain View che padroneggia sul web, e con Microsoft
 che domina invece il mercato dei sistemi operativi.

E intanto in molti aspettano anche l'affondo. Cioè che Big G proverà ad attaccare a breve con Chrome Os, il suo sistema basato sull'accesso diretto al web, una delle possibili rivoluzioni del futuro prossimo. A Google piace un'azienda operativa sulle strutture tecnologiche interne. Quasi un' autarchia, quella che si muove nei pensieri del motore di ricerca.

Augusto Rubei

Pin It

Cerca