RCW 120, scoperta una stella che rischia di 'uccidere' le altre

Grazie al telescopio orbitante della European Space Agency's Herschel Space Observatory è oggi possibile guardare nelle profondità del cosmo, ossia in quelle regioni dello spazio dove le lunghezze d'onda non possono penetrare.

Questo telescopio compie un anno e i suoi raggi infrarossi stanno studiando un movimento spaziale simile ad un soffio gigantesco, chiamato RCW 120, che altrimenti rimarrebbe invisibile poichè oscurato dai gas e dalle polveri circostanti.

Tuttavia, al telescopio Herschel rimane però nascosta una giovane stella, di circa 2.5 milioni di anni, proprio nel mezzo di questo turbinio. E la pressione di queste radiazioni è abbastanza forte da scavare all'interno della cavità della nebula.
 

All' interno di RCW ci sarebbe dunque una stella molto luminosa che, da quanto si apprende, pare possa appartenere a un gruppo di stelle chiamate Goliath: potenzialmente le più grandi e più luminose nella nostra galassia.
 
La nebula circostante, inoltre, ha costruito intorno alla 'curiosa' stella una cavità, spingendola attraverso il gas all'estremo limite della formazione. Questo sarebbe così denso che le nubi di materiale, nel venire a contatto l'una l'altra, sono esplose creando a loro volta una nuova generazione di stelle.
 
Gli scienziati che si servono dell'occhio di Herschel hanno concluso che questa stella possa già essere 8-10 volte più grande della massa del nostro sole, con la possibilità di diventare sempre più grande.
 
Si è osservato che le stelle più grandi nella nostra galassia non superano la massa solare di 150 volte. Ma secondo la teoria, potrebbero eccedere la misura solare di almeno 8 volte. E e se cosi fosse, la stella diventerebbe tanto calda e luminosa da far esplodere qualsiasi gas circostante.
 
Ora, la domanda che ci si pone è: se la stella, grande circa 8 volte più del sole, spazzasse via qualsiasi materia circostante, come farebbero le altre stelle a crescere?
 
Le risposte sono molteplici, certo è che il supporto del telescopio Herschel sarà di grande aiuto per scrutare all'interno questo vortice gassoso. Forse, si ipotizza, le stelle più grandi sarebbero "alimantate" da quelle più piccole. Ma questa è solo una delle ipotesi più suggestive.
 
Federica Vitale

 
Pin It

Cerca