La macchina che si guida con gli occhi

Ecco l'automobile che si guida con gli occhi. Ad idearla è stato un gruppo di ricercatori della Freie Universität di Berlino, i quali hanno elaborato un software, chiamato EyeDriver, che consente appunto la guida soltanto con l’uso della vista. L’invenzione potrebbe dare la possibilità anche ai diversamente abili di poter guidare un veicolo autonomamente.

L’autista dovrà indossare un casco avente una telecamera in grado di tracciare i movimenti degli occhi, che a loro volta saranno convertiti dal programma di un computer in comandi per la guida.

David Latotzky, membro del team di ricerca, ha sottolineato che per ora il software è in grado solo di tramutare gli sguardi in comandi di direzione stradale. Il problema nasce dunque dal fatto che nella modalità chiamata “free-ride” ogni movimento degli occhi è interpretato come un segnale di guida.


Se guardo una persona, un negozio, o un segnale stradale, il programma interpreta questo come una traiettoria da seguire- continua Latotzky- ma l’autista non dovrà guardare i segnali stradali, perché l’automobile, grazie al sofisticato software, sarà in grado di assicurasi che tutte le norme di traffico vengano rispettate”.  

EyeDriver sarà un dispositivo in aggiunta ad altre funzioni dell’automobile, che, grazie a sistemi radar e sensori come GPS e mappe stradali digitali, potrà impedire incidenti per deviazione accidentale dalla corretta corsia di marcia. 

Il software è ancora oggetto di implementazioni e miglioramenti che porteranno in futuro –sperano i ricercatori- ad avere realmente un’automobile che si possa guidare senza l’uso delle mani.

Roberta De Carolis


Pin It

Cerca