In Polonia si preleva al bancomat grazie alle impronte digitali

È stato installato in questi giorni Polonia il primo sportello bancomat biometrico, che funziona leggendo le impronte digitali invece della carta magnetica.

I clienti della BPS Bank Polonia di Varsavia potranno così ritirare i soldi senza più fare uso della tessera, ma appoggiando il proprio indice nell'apposita macchina, e digitando il codice d'accesso personale.

Attualmente, è operativa solo una macchina biometrica anche se nei programmi di BPS c'è la volontà di schierare tre o quattro distributori automatici a Varsavia entro la fine dell'anno. E nei prossimi anni si ipotizza l'installazione di circa 200 dispositivi antropometrici all'interno di oltre 350 filiali della banca.

La tecnologia di scansione di questi speciali bancomat è stata sviluppata dalla società giapponese Hitachi tech, ed è in grado di registrare le piccole vene che attraversano le dita per creare un identificativo unico per ogni cliente.

Si tratta di una novità per il Vecchio Continente, ma in Giappone questo tipo di dispositivo è già in uso da anni. Anche se un po' in ritardo si tratta di un passo importante in termini di sicurezza. Neinte più carte clonate, né furti, né smagnetizzazioni.

Basta solo il tocco di un dito, il nostro dito, inimitabile.

Francesca Mancuso




{jumi}
<script type="text/javascript" src="http://static.ak.connect.facebook.com/js/api_lib/v0.4/FeatureLoader.js.php/it_IT"></script><script type="text/javascript">FB.init("bbf12bf298fad8318986cd1a298d1aa3");</script><fb:fan profile_id="232393981484" stream="0" connections="22" logobar="1" width="618"></fb:fan><div style="font-size:8px; padding-left:10px"></div>
{/jumi}

 

Pin It