Una bella maratona ritarda l'invecchiamento cellulare

La maratona aiuta a prevenire l'invecchiamento delle cellule. Parola di esperti. Già, secondo uno studio svolto presso l'Università degli studi di Tor Vergata di Roma, e diretto dalla dottoressa Gabriella Marfe, l'apoptosi, ossia la morte cellulare programmata può essere regolata dall'esercizio fisico.

Dopo aver analizzato alcuni campioni di sangue di dieci atleti dilettanti dopo una corsa di 42 km, la dottoressa Marfe spiega la variazione riscontrata: "L'apoptosi è una normale funzione fisiologica che dipende da una varietà di segnali, molti dei quali possono essere modulati da un intenso esercizio fisico. Qui, abbiamo mostrato per la prima volta che l'esercizio modula l'espressione della famiglia Sirtuin di proteine".

Ma a che servono le proteine "Sirtuin" secondo lo studio? Tali proteine, in particolare la SIRT1, stando ai risultati potrebbero esercitare degli effetti protettivi, ritardando così il processo di morte cellulare.

Ecco spiegato perchè l'attività fisica fa bene. In merito a ciò Marfe ha concluso: "Sirtuin può svolgere un ruolo fondamentale di mediatore nel mantenimento dei tessuti muscolo scheletrico e cardiaco così come dei neuroni, il che spiega gli effetti dell'esercizio fisico".

Ma attenzione a non esagerare. Un sforzo come quello della maratona dovrebbe essere fatto solo dopo accurati controlli medici, non in maniera arbitraria, perchè potrebbe compromettere la salute.

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca