Anidride carbonica: un problema anche per gli oceani

oceani_e_mari

La CO2 acidifica gli oceani progressivamente, ad una velocità che non ha paragoni con il passato, e se tali emissioni non verranno controllate dall’uomo in qualche modo, il tasso di acidità continuerà a crescere: è quello che emerge da uno studio del National Research Council degli Stati Uniti. Non sono ancora note le conseguenze a lungo termine di tale fenomeno, ma ci si aspetta con un certo grado di confidenza che molti ecosistemi ne risentiranno.

Il sommario dello studio riferisce che gli oceani assorbono circa un terzo del biossido di carbonio prodotto dall’uomo, comprendente quella derivante da combustibili fossili, dalla produzione di cemento e dalla deforestazione. Dall’inizio della rivoluzione industriale, continua il report, il pH degli oceani è sceso complessivamente di 0.1 unità (da 8.1 a 8.0), ma i modelli di previsione elaborati per monitorare il problema indicano una discesa di altre 0.2-0.3 unità entro la fine del secolo, con una velocità che non ha paragoni con il passato.

Alcuni esperimenti indicano che l’acidificazione potrebbe interferire con diversi importanti processi biologici, come la fotosintesi, la crescita, la riproduzione, e il procacciamento del cibo. Evidenze si hanno anche da test effettuati sugli organismi dotati di conchiglia e scheletro fatti di carbonato di calcio: i risultati hanno mostrato che a pH più basso se ne ha una crescita inferiore, con conseguente riduzione della flora marina, comprendente anche specie commercialmente importanti quali coralli e ostriche.

Per questo il governo federale USA ha deciso di sviluppare un programma, chiamato National Ocean Acidification Program, finanziato dal National Oceanic and Atmospheric Administration, NASA, (U.S. Geological Survey), con lo scopo di monitorare la situazione e raccogliere dati sufficienti per prendere delle decisioni in merito. Il programma avrà durata decennale.

Roberta De Carolis



{jumi}
<script type="text/javascript" src="http://static.ak.connect.facebook.com/js/api_lib/v0.4/FeatureLoader.js.php/it_IT"></script><script type="text/javascript">FB.init("bbf12bf298fad8318986cd1a298d1aa3");</script><fb:fan profile_id="232393981484" stream="0" connections="22" logobar="1" width="618"></fb:fan><div style="font-size:8px; padding-left:10px"></div>
{/jumi}

 

Pin It

Cerca