Il robot alchemico che sintetizza le medicine

Apoteca_chemo___Loccioni_humancare

Nonostante le difficoltà, la ricerca italiana funziona e Apoteca Chemo n’è il risultato. È un macchinario automatizzato per la preparazione di composti chemioterapici intravenosi, frutto dell’eccezionale lavoro della Loccioni Humancare in collaborazione con gli Ospedali Riuniti di Ancona.

Il robot compie quei processi che finora erano svolti a mano: pesa principi attivi e soluzioni, ricostituisce i farmaci in polvere, dosa i componenti grazie ad un braccio meccanico e ad attuatori dedicati, allestisce siringhe, sacche, dispositivi di infusione, scarica i materiali usati in sicurezza. Apoteca offre soprattutto due vantaggi:

 

  • le possibilità di errore diminuiscono
  • scompare il rischio professionale dovuto alla prolungata esposizione ad agenti cancerogeni durante la preparazione e la somministrazione dei farmaci citostatici. Infatti, il personale è completamene tutelato. Il processo si svolge in una camera chiusa, progettata per prevenire e contenere ogni forma di contaminazione

Il farmacista pianifica i cicli di preparazione delle terapie, un operatore carica il sistema con i farmaci appropriati oltre che con siringhe, sacche e pompe elastomeriche e il robot inizia a preparare la soluzione.

Non dimentichiamo che la velocità di Apoteca migliora la qualità del lavoro, aumenta la produttività e riduce i tempi di attesa per il paziente.

Laura Margiotta

Pin It

Cerca