Titano o Encelado: nuova missione su una luna di Saturno

nuova_missione_su_una_luna_di_saturno

Si sta pensando ad una nuova missione, in collaborazione fra Nasa ed Esa, per tornare ad esplorare Titano oppure Encelado, un'altra luna di Saturno.

Ad affermarlo, al festival delle scienze di Roma, è la planetologa Carolyne Porco, capo della squadra che analizza le immagini di Saturno inviate a Terra dalla sonda Cassini. La scienziata, ha aggiunto che: “Le immagini tridimensionali degli anelli di Saturno ci stanno permettendo di conoscere queste formazioni con un dettaglio senza precedenti. In quei detriti di polveri e ghiaccio si nasconde la chiave per capire il meccanismo che ha portato alla formazione del Sistema Solare e di tutti gli altri sistemi planetari”.

Per la planetologa le immagini inviate sono molto interessanti, e porteranno a numerose scoperte scientifiche.

La missione Cassini-Huygens, lanciata il 15 ottobre 1997, rappresenta la più importante esplorazione planetaria che sia mai stata concepita. Si tratta di una collaborazione internazionale che vede impegnati l'Agenzia Spaziale Europea (ESA), la NASA e l'Agenzia Spaziale Italiana (ASI).

Cassini è la prima sonda ad essere entrata nell'orbita di Saturno. I suoi predecessori sono stati la sonda Pioneer 11 e le Voyager 1 e 2.

Il 25 dicembre 2004, la sonda Huygens si è separata dalla nave madre e si è diretta verso la principale luna di Saturno, Titano. Il 14 gennaio 2005 Huygens è scesa nell'atmosfera del satellite e durante la corsa ha raccolto dati sull'atmosfera, immagini della superficie, rumori dall'ambiente circostante. Ha toccato il suolo dopo 2 ore e 30 minuti, ed ha continuato a trasmettere il suo segnale per altre tre ore.

Questa prima missione è stata un grande successo. Non ci resta che attendere l’avvio della seconda e augurargli altrettanta fortuna.

Marco Di Mico

 

Pin It