CES 2010: i 5 prodotti che acquisteremo

CES 2010 prodotti

Il Consumer Electronic Show di Las Vegas è terminato ed è ora di tirare le somme. Tra le migliaia di dispositivi presentati in questi quattro giorni di fiera, vi segnaliamo i 5 prodotti che vorremmo vedere nelle nostre abitazioni nel prossimo futuro.

Toshiba Cell TV:  vorremmo che nel salotto di casa sia presente il prototipo della serie Cell con tecnologia motion gesture. Questa TV, infatti, non richiede nessun telecomando per cambiare canale, ma riconosce il movimento delle mani con le quali, oltre a selezionare la trasmissione da vedere, è possibile interagire con i menu, abbassare o alzare il volume e gestire la riproduzione di film.

Non è di certo l’unico televisore che presenta questa tecnologia ma, rispetto ai competitor, funziona davvero bene. Bisognerà ancora pazientare un po’: il Toshiba Cell TV con tecnologia motion gesture sarà commercializzato per il 2011-2012, ad un prezzo ancora sconosciuto.

TCL 3-D TV: il fastidio maggiore quando si guardano delle immagini in 3D è naturalmente indossare gli occhialini. Se vogliamo comprare un TV che supporti tale tecnologia dobbiamo mettere da conto anche l’acquisto di tanti occhiali quante saranno le persone che contemporaneamente guarderanno la TV.

Senza poi considerare il fatto che sono costosi, possono causare mal di testa e, quando li indossiamo, ci sentiamo un po’ ridicoli. Ma non con il TV in 3D della TCL Corporation, che propone immagini in tre dimensioni senza l’utilizzo dei fastidiosi occhiali. Prezzo sconosciuto e disponibilità entro il 2011.

Tivit: della dimensione di una carta di credito, questo piccolo dispositivo è in grado di ricevere le trasmissioni in digitale terrestre per riprodurle sul proprio cellulare. Questo gadget farà da tramite a chi ha appena comprato uno smartphone e non lo vuole subito sostituire con un altro che supporti il digitale terrestre.

Il Tivit, prodotto da una società chiamata Valups, utilizza un’antenna per catturare il segnale digitale e lo trasmette al nostro telefono via Wi-Fi. Ma niente paura: il dispositivo è autosufficiente e non bisogna essere connessi ad un hot spot wireless per vedere i programmi televisivi sul telefonino. Lo aspettiamo per questa primavera ad un prezzo inferiore ai 100 euro.

Samsung C9000: se dobbiamo ancora aspettare troppo per il televisore Toshiba Cell che si controlla con i gesti della mano, scegliamo il Samsung C9000, non tanto per le sue caratteristiche tecniche quanto per il telecomando in dotazione. Questo infatti è equipaggiato con uno schermo sul quale è possibile visualizzare un canale televisivo anche differente da quello che si sta guardando.

Inoltre il telecomando è dotato anche di attacco cuffie per riprodurre il suono. Niente più liti se il televisore in casa è soltanto uno: in caso di dissenso si può guardare il telecomando. Lo potremo avere quest’anno ma ancora non sappiamo il prezzo.

Lenovo IdeaPad U1: Se i dispositivi televisivi hanno dominato il CES 2010 non si può non scegliere anche un computer portatile da acquistare nel prossimo futuro. Tra notebook, netbook, tablet PC e smartbook quello con che vorremmo possedere è il Lenovo IdeaPad U1. In apparenza è un piccolo computer portatile, il suo schermo può essere rimosso e utilizzato come un tablet PC sensibile al tocco.

Il display, con gli angoli smussati ricorda un iPhone in versione gigante e sembra essere funzionale anche come e-book reader. La tastiera separata torna molto utile quando dobbiamo inserire grandi quantità di testo. Il suo debutto sul mercato è previsto per quest’anno ad un prezzo al di sotto dei 1000 euro.

 

Il Consumer Electronic Show di Las Vegas è terminato ed è ora di tirare le somme. Tra le migliaia di dispositivi presentati in questi quattro giorni di fiera, vi segnaliamo i 5 prodotti che vorremmo vedere nelle nostre abitazioni nel prossimo futuro.

Toshiba Cell TV: vorremmo che nel salotto di casa sia presente il prototipo della serie Cell con tecnologia motion gesture. Questa TV, infatti, non richiede nessun telecomando per cambiare canale, ma riconosce il movimento delle mani con le quali, oltre a selezionare la trasmissione da vedere, è possibile interagire con i menu, abbassare o alzare il volume e gestire la riproduzione di film. Non è di certo l’unico televisore che presenta questa tecnologia ma, rispetto ai competitor, funziona davvero bene. Bisognerà ancora pazientare un po’: il Toshiba Cell TV con tecnologia motion gesture sarà commercializzato per il 2011-2012, ad un prezzo ancora sconosciuto.

TCL 3-D TV: il fastidio maggiore quando si guardano delle immagini in 3D è naturalmente indossare gli occhialini. Se vogliamo acquistare un TV che supporti tale tecnologia dobbiamo mettere da conto anche l’acquisto di tanti occhiali quante saranno le persone che contemporaneamente guarderanno la TV. Senza contare il fatto che sono costosi, possono causare mal di testa e quando li indossiamo ci sentiamo un po’ ridicoli. Ma non con il TV in 3D della TCL Corporation, che propone immagini in tre dimensioni senza l’utilizzo dei fastidiosi occhiali. Prezzo sconosciuto e disponibilità entro il 2011.

Tivit: della dimensione di una carta di credito, questo piccolo dispositivo è in grado di ricevere le trasmissioni in digitale terrestre per riprodurle sul proprio cellulare. Questo gadget farà da tramite a chi ha appena comprato uno smartphone e non lo vuole subito sostituire con un altro che supporti il digitale terrestre. Il Tivit, prodotto da una società chiamata Valups, utilizza un’antenna per catturare il segnale digitale e lo trasmette al nostro telefono via Wi-Fi. Ma niente paura: il dispositivo è autosufficiente e non bisogna essere connessi ad un hot spot wireless per vedere i programmi televisivi sul telefonino. Lo aspettiamo per questa primavera ad un prezzo inferiore ai 100 euro.

Samsung C9000: se dobbiamo ancora aspettare troppo per il televisore Toshiba Cell che si controlla con i gesti della mano, scegliamo il Samsung C9000, non tanto per le sue caratteristiche tecniche quanto per il telecomando in dotazione. Questo infatti è dotato di uno schermo sul quel è possibile visualizzare un canale televisivo anche differente da quello che si sta guardando. Inoltre il telecomando è dotato anche di attacco cuffie per riprodurre il suono. Niente più liti se il televisore in casa è soltanto uno: in caso di dissenso si può guardare il telecomando. Lo potremo avere quest’anno ma ancora non sappiamo il prezzo.

Lenovo IdeaPad U1: Se i dispositivi televisivi hanno dominato il CES 2010 non si può non scegliere anche un computer portatile da acquistare nel prossimo futuro. Tra notebook, netbook, tablet PC e smartbook quello con che vorremmo possedere è il Lenovo IdeaPad U1. Se in apparenza è un piccolo computer portatile il suo schermo può essere rimosso e utilizzato come un tablet PC sensibile al tocco. Il display, con gli angoli smussati ricorda un iPhone in versione gigante e sembra essere funzionale anche come e-book reader. La tastiera separata torna molto utile quando dobbiamo inserire grandi quantità di testo. Il suo debutto sul mercato è previsto per quest’anno ad un prezzo al di sotto dei 1000 euro.

Pin It

Cerca