La permanenza più lunga nello spazio è durata 438 giorni

Plyakov, l'astronauta con la più lunga permanenza

Per la precisione, l’astronauta che più a lungo è rimasto nello spazio lo ha fatto per 437 giorni, 17 ore e 58 minuti, in pratica più di 14 mesi. Valeri Polyakov, ha ottenuto questo record a bordo della Mir, la stazione spaziale modulare russa, dall’8 gennaio 1994 al 22 marzo 1995.

C’è da sottolineare, in un’impresa simile, che la lunga permanenza nello spazio porta a una riduzione della massa muscolare ed ossea, perdita di volume sanguineo e di capacità di funzionamento cardiovascolare.

 

Da sottolineare soprattutto la perdita di massa ossea, che si attesta intorno all’1% per ogni mese di vita nello spazio. Quindi Polyakov ne ha perso ben il 14% per poi recuperarla attraverso cure mediche ed esercizio fisico, per un tempo pari alla durata della sua permanenza fuori dal pianeta Terra.

 

Pin It

Cerca